Nordic Style: la tendenza dell’abbigliamento scandinavo

Lo stile nordico unico ed inimitabile colpisce anche l'occidente.

Nel campo della moda non è raro assistere al boom di tendenze particolari e provenienti da paesi lontani. Ma quando questo aspetto viene accompagnato da uno stile che parte dall’interior design, per poi trasformarsi in tendenza nel campo dell’abbigliamento, ecco che la curiosità prende il sopravvento: parliamo del Nordic Style, ovvero di un trend che ha prima ricoperto le pareti e l’arredamento delle nostre case, e che successivamente si è trasferito addirittura sui nostri vestiti. In questo caso, poi, l’aspetto più affascinante sono i paesi di provenienza di questo stile: paesi freddi come la Svezia, la Finlandia, l’Islanda e la Norvegia, che però vantano un cuore caldo e un’attenzione allo stile davvero unico ed inimitabile. Vediamo dunque di scoprire tutto quello che c’è da sapere sullo stile nordico, e come ricrearlo in un paese caldo e così diverso come il nostro.

Le tre colonne portanti della moda scandinava

Perdersi in paroloni non fa parte dello stile scandinavo, e questo vale anche nel campo dell’abbigliamento. Per questo motivo, la moda scandinava si basa su tre colonne portanti semplici da realizzare, equilibrate ed in grado di reggere tutto il peso di uno stile così diverso da quelli che comunemente segnano il nostro outfit.

Loading...

Ma quali sono queste 3 caratteristiche?

Innanzitutto i colori e le sfumature, che devono obbligatoriamente partire da colori come il grigio, il beige, il blu e le diverse sfumature delle tinte pastello. Inoltre, il Nordic Style si basa anche su un taglio degli abiti dritto, netto ma comunque morbido: niente zampe o altri tagli particolari, in grado di spezzare l’equilibrio. Infine, la qualità dei materiali: in assoluto una delle componenti più importanti di uno stile che si basa su abiti realizzati esclusivamente con tessuti comodi da indossare. In Svezia lo chiamano “Hygge Vibe”: ovvero la sensazione di stare comodi nei vestiti che si indossano.

Come ricreare lo stile nordico?

Ricreare lo stile nordico può sembrare facile, vista la semplicità e la sobrietà dei singoli capi, ma la difficoltà sta proprio nel giusto accostamento di accessori e colori, e nell’aggiunta di piccoli dettagli che servono ad evitare che il look diventi banale. Per questo motivo, Zalando ha creato una guida allo stile scandinavo che aiuta il lettore a scoprire le tendenze del momento e i migliori marchi dei Paesi nord-europei. La priorità è quella di stare comodi, dunque indossare ad esempio maglie a collo alto, jeans dritti e dal taglio mascolino, scarpe da ginnastica comode ma prive di qualsiasi fantasia (o in alternativa mocassini), zainetti capienti e ovviamente gioielli semplici e poco vistosi.

Quali sono i marchi scandinavi più famosi?

Sobri, equilibrati e mai appariscenti: i brand scandinavi seguono tutti questa regola. Ma quali sono i marchi nordici più famosi? Da questo punto di vista, COS è un brand scandinavo di abbigliamento caratterizzato dalla grande pulizia delle sue linee. Come non citare, poi, Thorning Astrup? Un brand danese molto famoso nel settore dei gioielli. Infine, da sottolineare anche altri marchi scandinavi come ad esempio Whyred e House of Dagmar (sempre nel campo dell’abbigliamento), oppure Jennie Ellen, specializzata nelle calzature.

Potrebbero interessarti anche