Omicidio a Verona: nessuna traccia della mamma che ha ucciso le sue bambine

Il cellulare della donna risulta ancora attivo. Scandagliato il fiume e la zona limitrofa con sommozzatori e vigili del fuoco

Della madre che ha ucciso le due figliolette di 11 e 3 anni ancora nessuna traccia. Martedì 26 ottobre, una donna cingalese di 34 anni ha ucciso le due figliolette. La donna era in una casa famiglia gestita da servizi sociali del Comune di Verona, dove erano ospiti da gennaio.

Ma un altro giallo si è aggiunto a questa sconcertante vicenda: il cellulare della donna risulta essere ancora attivo. Le ricerche si stanno ora concentrando sulla geolocalizzazione e le ultime telefonate.

- Advertisement -

Intanto, unità cinofile stanno scandagliando il territorio, e alle ricerche hanno preso parte anche Vigili del Fuoco e sommozzatori.
Nelle acque del fiume si stanno immergendo i sommozzatori dei vigili del fuoco, per la prima volta oggi, dopo che ieri le perlustrazioni avevano riguardato soltanto la superficie e l’asta del corso d’acqua. 

Nel frattempo, oggi verrà eseguita l’autopsia sui corpi delle due piccole, mentre il marito della donna ha lanciato un appello con il numero di telefono della Questura cui inviare segnalazioni.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.