Omicidio della trentenne britannica in Libano, il tassista ha confessato

Il corpo è stato trovato lungo un'autostrada a nord di Beirut.

Ha confessato il tassista  accusato dell’omicidio della trentenne britannica Rebecca Dykes, lo ha dichiarato l’agenzia libanese Nna, secondo cui l’uomo Tared H  sarebbe stato ripreso dalle telecamere di sorveglianza stradali che hanno filmato l’auto.

Secondo la ricostruzione degli investigatori, il tassista ha fatto salire sul veicolo la trentenne britannica venerdi notte, ha tentato di violentarla, poi l’ha strangolata e infine ha gettato il corpo in strada in una zona  a nord di Beirut. L’omicidio è avvenuto dopo che la ragazza aveva incontrato amici e colleghi in un bar nel centro di Beirut.  Il cadavere di Rebecca è stato ritrovato lungo un’autostrada a diversi chilometri.

Le autorità libanesi hanno disposto una seconda autopsia.

Loading...

La donna lavorava dal 2010 per il governo britannico e dal gennaio 2017 era a  Beirut come responsabile del programma e della politica del Dipartimento per lo Sviluppo internazionale.

Il Dipartimento per lo Sviluppo internazionale sta facendo luce sull’accaduto.