Omicidio Faenza: Claudio Nanni si è creato un alibi

Per gli inquirenti il ritiro dell'auto rappresenta un alibi creato ad hoc da Nanni

Claudio Nanni si è creato un alibi andando a ritirare l’auto, un BMW di seconda mano con la figlia Arianna, è questa l’opinione degli inquirenti. Mentre per la difesa si tratta di un alibi di ferro, che gioca a favore di Nanni, per l’accusa si tratta, invece, di un vero e proprio piano volto a far cadere qualsiasi accusa nei suoi riguardi.

Nanni, infatti, 4 giorni prima era andato a contrattare con il proprietario della vettura. Per gli inquirenti, potrebbe aver approfittato proprio di quel giorno per contrattare con il sicario che avrebbe ucciso Ilenia.

- Advertisement -

L’ex proprietario della vettura è stato sentito poco dopo l’omicidio, e, come riporta Il Resto del Carlino, vi è coincidenza tra la versione fornita dall’ex proprietario e quella data da Claudio Nanni.

Il problema, per gli inquirenti, è però rappresentato dalla possibilità che quell’auto abbia costituito un diversivo per depistare le indagini.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.

Panini Comics celebra Deadpool

Deadpool, il Mercenario Chiacchierone del grande Universo Marvel,torna protagonista al cinema con Deadpool & Wolverine, film Marvel Studios nelle sale italiane a partire da...