Omicidio Romeo Bondanese, fermo per un minorenne

La zona dove Romeo ha perso la vita è spesso scenario di risse cruente. Il prefetto: "rafforzeremo la sorveglianza"

Romeo Bondanese è stato brutalmente ucciso durante una rissa tra baby-gang nella serata di martedì, e sono ancora tanti i coni d’ombra sulla vicenda, a partire dal movente. Si pensa comunque a una lite per futili motivi. Intanto, è stato confermato stamattina il fermo di un coetaneo di Romeo, C.V, originario di Caserta.

Insieme a Romeo, che ha perso la vita, è stato ferito gravemente il suo amico Osvaldo Vellozzi, che si trova tutt’ora ricoverato. Meno gravi, invece, altri due ragazzini, anche loro feriti.

- Advertisement -

Le telecamere riprendono una rissa da decine di persone, risse molto comuni in quella zona, come ha denunciato ieri un insegnante del giovane, che frequentava l’Istituto Nautico: “Quella zona è ostaggio di baby-gang”, ha detto il docente.

“Quanto accaduto a Formia è un fatto talmente grave da richiedere una riflessione collettiva”, ha detto il prefetto di Latina, Maurizio Falco. “Un disagio generazionale”, una “mancanza di dialogo”. E promette: “sarà rafforzata la videosorveglianza nelle strade della movida” ma ”bisogna reagire in maniera intelligente, non emotiva”.  

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.

Book Pride, torna a Genova la Fiera Nazionale dell’Editoria Indipendente

100 case editrici, 500 metri quadri di libri e 180 appuntamenti negli spazi del Palazzo Ducale, nelle biblioteche, nelle librerie e nei centri culturali cittadini, dedicati al pubblico...