Omicidio Vannini, Federico Ciontoli: “Presto parlerò di alcuni particolari”

Federico Ciontoli vuole rompere il silenzio

Federico Ciontoli rompe il silenzio sulla morte di Marco Vannini, il 20enne che perse la vita il 18 maggio 2015, nella villetta della famiglia Ciontoli, in cui si trovava insieme alla fidanzata Martina.

Tanti i dubbi da chiarire, per un processo che va avanti da 5 anni e che, al momento, è culminato nella condanna di Antonio Ciontoli alla pena di 15 anni per l’omicidio di Marco Vannini.

- Advertisement -

Per l’accusa, infatti, Ciontoli ha esploso contro Marco un colpo di pistola mentre il giovane era nella vasca da bagno. Ciontoli si è sempre giustificato sostenendo che si fosse trattato di un incidente: stava pulendo la pistola e voleva mostrarla a Marco, in quel momento è partito il colpo.

Ma per l’accusa le cose sono andate diversamente, soprattutto alla luce delle bugie dette dalla famiglia Ciontoli nell’immediato, come il fatto che Marco si era ferito con un pettine.

- Advertisement -

Ora Federico vuole rompere il silenzio: “Ho molte cose da dire, penso farò un video in cui spiegherò bene tutto”, ha detto.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.