Padova: uccide un cane a colpi di fucile. Rischia due anni di carcere

La vittima era un pastore australiano di un anno. A dare l'allarme dei ciclisti che passavano nella zona

Lozzo Atestino, in provincia di Padova. Qui un agricoltore 64enne a ucciso a fucilate un cucciolo di un anno.

Alcuni ciclisti che erano nei paraggi, sentendo gli spari, hanno avvisato le forze dell’ordine. La dinamica dei fatti: la proprietaria del cane era uscita, come di consueto, a correre in compagnia del suo pastore australiano. Era sabato pomeriggio. All’improvviso i cinque colpi di arma da fuoco e il cane che giaceva a terra senza vita.

- Advertisement -

Pertanto, non si è verificato alcun contatto diretto, né tantomeno scontro, tra l’uomo e il povero cane, come dichiarato anche da “Centopercentoanimalisti”.

L’agricoltore ha deliberatamente preso la mira e sparato all’animale, come mostrano chiaramente anche le immagini video della scena e alcuni testimoni sul posto.

- Advertisement -

L’aggravante è anche il numero di proiettili esplosi da parte del 64enne. Ben cinque.

Ora l’uomo è imputato di uccisione di animale e per questo reato il codice penale prevede una pena compresa tra i 4 mesi e i 2 anni di reclusione.

- Advertisement -

La proprietaria del cane, affranta, ha raccontato alle forze dell’ordine intervenuto in loco e a Centopercentoanimalisti che aveva adottato questo cane salvandolo dai precedenti proprietari che lo maltrattavano tenendolo tutto il giorno legato a una catena.