Palermo, arrestato il pusher dei vip

molti sono i volti noti

Sei le misure cautelari per spaccio di droga nella “Palermo bene”. Il gip Antonella Consiglio su richiesta della Procura di Palermo, ha firmato un’ordinanza nei confronti degli indagati ai quali vengono contestati, a vario titolo, diversi episodi di spaccio di droga. Tra questi spicca il nome di M. D. F., gestore e chef del ristorante Villa Zito, accusato nel provvedimento di aver procurato e ceduto cocaina.

L’inchiesta coordinata dal procuratore del capoluogo Maurizio de Lucia e dall’aggiunto Paolo Guido, ha portato anche all’arresto di G. e S. S., già condannati in passato per spaccio. D. F., anche noto come il pusher dei vip era già stato messo in manette lo scorso aprile. 

- Advertisement -

Il fermo di Aprile

Gli agenti Sisco e della squadra mobile, lo avevano fermato poco dopo che lo chef aveva venduto 3 grammi di cocaina. Adesso D. F. è tornato ai domiciliari. Già dalle prime indagini era chiaro come il suo fermo fosse solo la punta dell’icerberg di un giro di droga molto più ampio riguardante la classe alta della cittadina siciliana.

spot_img