Piacenza: 72enne segregato in box e costretto a mangiare nelle ciotole dei cani

L'anziano viveva da mesi in una stanza di pochi metri quadri

Ancora una notizia di maltrattamenti in famiglia, di quelle che nessuno vorrebbe sentire, e che devono ancora trovare una spiegazione plausibile. Oggi, venerdì 10 febbraio 2023 è stato arrestato un uomo per maltrattamenti ai danni del suo patrigno.

La vittima è un anziano di 72 anni e i fatti sono accaduti in una villetta di Roncaglia, frazione di Piacenza. A scoprire la storia di degrado e vessazioni sono stati i volontari della croce Bianca e il personale sanitario del 118, allertati ieri da alcuni vicini. Dal piano terra della villetta, dove si trova un box auto, provenivano strani rumori. Era l’anziano che cercava di richiamare l’attenzione dei passanti.

- Advertisement -

I soccorritori, arrivati sul posto, hanno chiesto al figliastro di aprire il lucchetto del garage. Entrati nella stanza, hanno trovato l’anziano rinchiuso in pochi metri quadri, con una brandina che fungeva da letto e uno sgabello dove si trovavano due ciotole in acciaio come quelle che si usano per dare da mangiare ai cani. Dentro, un pugnetto di spaghetti e un po’ di acqua.

Gli operatori hanno chiamato le forze dell’ordine, che sono arrivate subito per verificare la situazione ed accertare eventuali responsabilità.

- Advertisement -

L’anziano è stato accompagnato all’ospedale Guglielmo da Saliceto di Piacenza, mentre il figlio è stato portato in Questura per essere interrogato durante la notte. Stamane l’uomo è stato arrestato e condotto al carcere delle Novate di Piacenza.