Pisa: dopo furto in casa, ladro usa le carte di credito rubate. Denunciato

Nel pisano un ladro, dopo aver messo a segno un colpo in un'abitazione, pensa bene di utilizzare le carte di credito bottino del furto per comprarsi le sigarette e per pagare delle bollette.

In provincia di Pisa un ladro sottrae dalla casa della vittima diversi gioielli e alcune carte di credito. La proprietaria di casa denuncia immediatamente ai Carabinieri l’accaduto. Partono subito le indagini.

Non è stato difficile per le forze dell’ordine risalire all’identità del ladro. Quest’ultimo, infatti, ha avuto l’infelice idea di servirsi delle carte di credito rubate per effettuare diversi pagamenti. Si tratta di acquisti di sigarette e di gratta e vinci. L’uomo ha persino pagato con questa modalità alcune bollette di utenze domestiche.

- Advertisement -

La vittima del furto ha verificato i movimenti di addebito risultanti nel suo estratto conto bancario e le relative causali di spesa e fornito gli estremi ai Carabinieri. Incrociando le informazioni fornite dalla proprietaria di casa con le immagini dei filmati di videosorveglianza presenti nel quartiere in prossimità di bar, tabacchi, uffici postali e filiali bancarie, la squadra mobile è riuscita a rintracciare piuttosto rapidamente il ladro, o quantomeno la persona che è attualmente in possesso di tali carte di credito rubate e ne sta usufruendo per le proprie esigenze.

I Carabinieri della Compagnia di Pisa, una volta raccolte tutte le informazioni in merito alle uscite bancarie subite dalla signora derubata, con l’ausilio delle prove video hanno fatto formale segnalazione all’Autorità Giudiziaria.

Elisabetta Beretta
Elisabetta Beretta
Ho un diploma di Perito Aziendale e Corrispondente in lingue estere e un background da studio commercialista, dove ho lavorato per 27 anni in Italia occupandomi di dichiarazioni dei redditi, bilanci ed ero la responsabile finanziaria dello studio. Ma ho sempre amato scrivere. Nel 2021 ho cominciato a predisporre contenuti di vario genere come ghostwriter. Nel 2022 ho deciso di avere bisogno di un cambiamento radicale: mi sono licenziata e sono partita per l’Andalusia dove sono attualmente residente.