Posso pagare l’assicurazione Auto con il Reddito di Cittadinanza?

Il Reddito di cittadinanza può essere utilizzato per pagare l'assicurazione del proprio veicolo, o no? ecco la risposta

photocredit: Pixabay

Con il Reddito di Cittadinanza è possibile effettuare determinati tipi di acquisto, la somma caricata infatti è vincolata a determinate spese. È possibile pagare l’assicurazione del proprio veicolo mediante il reddito di cittadinanza? Ovviamente non è possibile rispondere con leggerezza al quesito, chi spende in modo errato le somme percepite grazie al Reddito di Cittadinanza si espone a possibili sanzioni e alla perdita del famoso, quanto discusso, ammortizzatore sociale.

In generale occorre ricordare che il Reddito di Cittadinanza ha una funzione ben precisa, ovvero quella di offrire un’integrazione economica per affrontare le spese concernenti i bisogni primari. È doveroso comprendere quindi se la Rc auto rientri nell’alveo dei cosiddetti “beni primari”. 

È possibile pagare l’assicurazione auto con il Reddito di Cittadinanza?

Sul sito ufficiale del Dicastero del Lavoro non è attualmente presente una lista tassativa concernente le spese che il percettore dell’ammortizzatore sociale può porre in essere. Sostanzialmente vengono definite in modo abbastanza generico e per grandi linee, delle indicazioni su ciò che sicuramente è possibile acquistare e su ciò che è sicuramente vietato acquistare. Manca una regolamentazione di dettaglio purtroppo che indichi in modo puntuale cosa il percettore del Reddito possa o non possa acquistare.

La risposta al quesito

Sul sito del Ministero del Lavoro però è presente il divieto di utilizzare il Reddito di Cittadinanza per pagare i servizi assicurativi, da qui è possibile estendere il divieto anche per le Rc auto.

Un intervento del legislatore sarebbe più che auspicabile visto e considerato che l’autoveicolo è un mezzo necessario per svolgere attività di primaria importanza come andare all’ospedale, andare al supermercato e altro ancora. Inoltre c’è da considerare anche che lo scopo principale del Reddito è quello di immettere le persone nel mondo del lavoro, ma anche se dovesse essere individuata un’offerta lavorativa idonea, come potrebbe il privato recarsi a lavoro se non può pagare l’Rc auto? È vero che esistono i servizi pubblici, ma non è detto che essi siano utili per la meta di destinazione, per non parlare poi dei limiti derivanti dal Covid-19.

Leggi anche: Reddito di cittadinanza: taglio del 20% se non si utilizza