Professore aggredito dal padre di un’alunna

 

Un docente di Palermo, dell’istituto comprensivo Abba Alighieri, in Via Ruggero Marturano, è stato picchiato da un uomo, padre di un’allieva della scuola.

È accaduto due giorni fa, giovedì 5 aprile verso le 14:00, al termine di un corso pomeridiano.

Il fattore scatenante

Loading...

L’insegnante ha rimproverato l’alunna – iscritta alla terza media – e l’ha allontanata dalla classe; la giovane ha modificato la versione del racconto nell’esporla al genitore, fino ad accusare l’uomo di averla aggredita fisicamente.

Non è ancora chiaro se abbia avvisato il padre via sms previa uscita dall’istituto o abbia riferito il fatto oralmente al momento dell’incontro; in ogni caso non aveva previsto la reazione del genitore: il padre ha reagito senza verificare se quanto detto dalla ragazza corrispondesse a verità.

Dapprima ha accusato il docente a parole e subito dopo, prima di concedergli la possibilità di rispondere, lo ha colpito con estrema violenza con un pugno in pieno viso.
Appena dopo l’accaduto, probabilmente pentita di aver scatenato una reazione tanto forte quanto inaspettata, la studentessa ha ammesso di aver mentito e di essere stata soltanto rimproverata e allontanata dall’aula.

La prognosi

Il professore, in evidente stato di shock, è stato immediatamente soccorso e ricoverato all’ospedale Civico palermitano.
Il risultato sono stati 25 giorni di prognosi per emorragia cerebrale e frattura dello zigomo. Fortunatamente ora il docente è fuori pericolo e in meno di un mese dovrebbe giungere a piena guarigione. La preside e i colleghi gli sono vicini in seguito ai momenti di paura vissuti nell’istituto che, nella sua ventennale storia, non aveva mai vissuto episodi di simile inciviltà.

Episodi purtroppo all’ordine del giorno nel nostro intero paese.
Al termine della vicenda il genitore si è scusato con il professore per l’errore di valutazione e la reazione violenta ed esagerata.

Gli agenti della Squadra Mobile, a cui è stata denunciata l’aggressione, stanno provvedendo al procedimento nei confronti dell’aggressore.