Psichiatra stupra la paziente 27enne e va giocare a tennis ai Parioli

La giovane donna ha dovuto subire dei rapporti sessuali estremi paragonabili al sadomaso

Prima avrebbe raggirato la giovane paziente, affetta da disturbo bipolare, per poi manipolarla ed indurla ad avere rapporti con lui. Queste le accuse mosse a S. M. C. D., psichiatra di 72 anni, molto noto e stimato nella Capitale. Fortemente rispettato anche dai soci del circolo del tennis dei Parioli, dove si è presentato per giocare una partita a meno di 24 ore dalla condanna. 

Secondo l’accusatrice e i giudici che hanno emesso la sentenza al primo grado di giudizio, la giovane donna ha dovuto subire dei rapporti sessuali estremi paragonabili al sadomaso. Durante i momenti intimi la frustava, le chiedeva di usare diversi oggetti (considerati dal Giudice “strumenti di offesa”) come candele, pinze e bastoni, ed era arrivato ad iniettarle dei farmaci per non farle sentire il dolore. 

- Advertisement -

Lo psichiatra è stato condannato a quattro anni e sei mesi 

Per tutto ciò lo psichiatra è stato condannato a quattro anni e sei mesi di reclusione avendo scelto il rito abbreviato, che riduce di un terzo la pena. La giovane, che pensava di aver trovato un professionista grazie al quale poter risolvere i suoi disturbi psicologici, si trova adesso in una situazione ancora più difficile. Secondo quanto riportato da La Repubblica, i fatti risalgono a dicembre del 2019 e sarebbero proseguiti fino al 2020, quando la ragazza è riuscita a denunciare il suo aguzzino.