Reggio Emilia: operaio muore nell’esplosione di un silos

Erano in corso alcuni lavori nell'impianto

Questa mattina un operaio di 42 anni è morto in seguito ad un’esplosione di un silos, all’interno di un’area di stoccaggio di Iren, nell’ex inceneritore di via Dei Gonzaga, a Villa Sesso di Reggio Emilia.

Si tratta di Silvio Sotgiu, di Sassari, ma residente da tempo a Reggio Emilia. L’esplosione è avvenuta intorno alle 8 e 30 mentre erano in corso alcuni lavori intorno all’impianto. Al momento sembra che non ci siano altri feriti.
Sul posto sono intervenuti immediatamente i soccorsi, i sanitari del 118 assieme ai vigili del fuoco, ma purtroppo per l’uomo non c’è stato nulla da fare.

- Advertisement -

Secondo una prima ricostruzione la vittima stava lavorando alla manutenzione di un Silos di vetroresina, attraverso un cestello che si trovava all’altezza di 5 metri. In seguito alla deflagrazione, per ragioni ancora in corso di accertamento l’uomo è stato sbalzato a terra ed è morto sul colpo.
Il silos destinato al contenimento di olii esausti al momento dell’esplosione sarebbe stato vuoto. Sulla tragedia indagano la polizia e i vigili del fuoco, coordinati dalla procura di Reggio Emilia.

Ambra Leanza
Ambra Leanza
Articolista freelance, appassionata di viaggi, lettura e scrittura

Regali per stupire i bambini: esperienze che alimentano la curiosità e...

Quando si pensa a regali per i bambini, si è soliti considerare oggetti materiali, spesso dimenticando l'inestimabile valore delle esperienze che, oltre a stupire,...