Reggio Emilia: operaio muore nell’esplosione di un silos

Erano in corso alcuni lavori nell'impianto

Questa mattina un operaio di 42 anni è morto in seguito ad un’esplosione di un silos, all’interno di un’area di stoccaggio di Iren, nell’ex inceneritore di via Dei Gonzaga, a Villa Sesso di Reggio Emilia.

Si tratta di Silvio Sotgiu, di Sassari, ma residente da tempo a Reggio Emilia. L’esplosione è avvenuta intorno alle 8 e 30 mentre erano in corso alcuni lavori intorno all’impianto. Al momento sembra che non ci siano altri feriti.
Sul posto sono intervenuti immediatamente i soccorsi, i sanitari del 118 assieme ai vigili del fuoco, ma purtroppo per l’uomo non c’è stato nulla da fare.

Secondo una prima ricostruzione la vittima stava lavorando alla manutenzione di un Silos di vetroresina, attraverso un cestello che si trovava all’altezza di 5 metri. In seguito alla deflagrazione, per ragioni ancora in corso di accertamento l’uomo è stato sbalzato a terra ed è morto sul colpo.
Il silos destinato al contenimento di olii esausti al momento dell’esplosione sarebbe stato vuoto. Sulla tragedia indagano la polizia e i vigili del fuoco, coordinati dalla procura di Reggio Emilia.

Loading...
Potrebbero interessarti anche