Rilevata una macchia solare cinque volte più grande della Terra

Alcuni ricercatori hanno individuato una enorme macchia solare cinque volte più grande della dimensione del nostro pianeta sulla superficie del sole

I ricercatori dell’Accademia di astronomia “spazio, scienza e tecnologia” di Sharja hanno fatto una scoperta davvero sensazionale. Gli esperti citati infatti hanno individuato nello spazio una enorme macchia solare grande circa cinque volte il diametro del pianeta Terra.

Il dottor Ilias Fernini ha descritto le suddette macchie come macchie scure presenti sulla superficie del sole. Sempre secondo il dottor Fernini, le macchie in esame sarebbero state causate da una maggiore attività magnetica.

Cosa indica l’esistenza di macchie solari?

tempesta solare

L’accertamento della loro esistenza da parte dei ricercatori fa presumere la possibile esistenza di eruzioni solari, fonte primaria delle tempeste solari.

Come è ben noto, le tempeste solari sono tutt’altro che innocue e potrebbero causare seri problemi sulla terra, qualora dovesse palesarsene una seria. Si ricordi ciò che è accaduto nel 1989 tutto il Quebec subì una pericolosa interruzione di corrente a causa di una violenta tempesta solare che danneggiò in modo serio le reti elettriche. 

Gli esperti infatti dimostrarono che le particelle caricate dalla tempesta solare erano talmente forti che riuscirono ad attraversare il campo magnetico terrestre facendo letteralmente illuminare i cieli del Canada con l’Aurora Boreale. 

Il Dottor Fernini spiega che negli ultimi anni il sole è stato particolarmente tranquillo, le cose però potrebbero cambiare di qui a breve. Il Dottore infatti ha dichiarato che la Stella che ci illumina da miliardi di anni è ufficialmente nel suo nuovo ciclo di 11 anni e questo potrebbe renderlo particolarmente attivo.

Questo quindi potrebbe essere il motivo della nascita dell’enorme macchia solare scoperta dai giovani ricercatori.  

Purtroppo la presenza delle macchie solari, specialmente di queste dimensioni, potrebbero avere degli effetti negativi sia sul clima che sul benessere ambientale in generale. 

Leggi anche: I raggi uv del sole potrebbero rallentare la diffusione del Covid-19