Roma: ambulanza presa a sassate in una baraccopoli

La zona del campo nomadi di via Candoni è stata più volte al centro delle cronache per le sassaiole

La denuncia arriva direttamente da  Alessandro Saulini, segretario NurSind ARES118 che, ai microfoni di Roma Today ha detto:

“L’equipaggio di un’ambulanza intervenuto per un soccorso a via Candoni è stato vigliaccamente aggredito. Nell’esprimere il sentimento di vicinanza e solidarietà ai colleghi vittime del vile episodio auspichiamo che venga fatta piena luce sui fatti accaduti, che vengano individuati e assicurati alla giustizia i responsabili e che la direzione strategica aziendale Ares 118 si costituisca parte civile al fine di tutelare e difendere  concretamente i propri lavoratori. Non siamo carne da macello”.

- Advertisement -

Ma come sono andati i fatti?

Un’ambulanza si è recata presso la baraccopoli di via Candoni per soccorrere un giovane che stava tentando il suicidio. All’interno del campo si è scatenato l’inferno e qualcuno, durante i soccorsi, ha pensato bene di prendere a sassate e sprangate il mezzo. All’interno un operatore del 118 che è stato ferito dalle schegge del vetro posteriore ed è stato ricoverato in ospedale dopo una medicazione.

Verso mezzanotte è intervenuta una seconda ambulanza scortata dagli agenti del commissariato San Paolo e hanno prelevato il giovane che è stato portato all’ospedale Bambino Gesù non in gravi condizioni.