Roma: arrestate 5 persone con l’accusa di tentato omicidio, spaccio di droga e detenzione illegale di armi

Roma, quartiere Laurentino: le indagini delle forze dell'ordine hanno portato in carcere tre persone e due agli arresti domiciliari

Le indagini hanno avuto inizio dopo la sparatoria avvenuta la notte del 27 settembre 2023 in seguito alla quale C.A. giunge al pronto soccorso dell’ospedale Sant’Eugenio di Roma.

L’uomo riporta ferite da arma da fuoco. E’ stato raggiunto da due colpi. L’ospedale avvisa le forze dell’ordine.

- Advertisement -

Gli agenti del IX Distretto Esposizione iniziano ad indagare e viene alla luce una fitta rete, ben organizzata, che si dedica alla gestione della piazza di spaccio di Via Kafka, dove comandano i fratelli M. da qualche anno.

Sarà poi attribuita proprio ai fratelli M. l’aggressione a C.A. del 27 settembre. E’ emerso, infatti, che i fratelli M. controllavano ‘l’ordine’ nel loro territorio proteggendo il loro business da occhi indiscreti anche attraverso la violenza, come avvenuto in questo caso.

- Advertisement -

Ora per i fratelli, che risultano disoccupati ed erano già noti alle forze dell’ordine per precedenti, le accuse sono: tentato omicidio, spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione illegale di armi da fuoco.

Sono emersi anche elementi a carico di altre 11 persone immischiate nel traffico di cocaina che collaboravano con i fratelli M. e che facevano capo a un pregiudicato, B.V.A.

- Advertisement -

Gli agenti hanno provveduto a sequestrare sia gli stupefacenti sia le armi detenute illegalmente trovate nelle abitazioni degli indagati, insieme a 27mila euro in contanti e a tre Rolex.

Elisabetta Beretta
Elisabetta Beretta
Ho un diploma di Perito Aziendale e Corrispondente in lingue estere e un background da studio commercialista, dove ho lavorato per 27 anni in Italia occupandomi di dichiarazioni dei redditi, bilanci ed ero la responsabile finanziaria dello studio. Ma ho sempre amato scrivere. Nel 2021 ho cominciato a predisporre contenuti di vario genere come ghostwriter. Nel 2022 ho deciso di avere bisogno di un cambiamento radicale: mi sono licenziata e sono partita per l’Andalusia dove sono attualmente residente.