Roma: auto con tre rom a bordo investe 7 persone e fugge

int

E’ successo ieri sera a Roma, in zona Mattia Battistini. Un autoveicolo, con a bordo tre rom, non si è fermato al posto di blocco delle Forze dell’Ordine e nella disperata fuga, a 180 chilometri orari, ha investito sette persone, uccidendo una donna e creando diverse lesioni alle altre, due delle quali ricoverate in codice rosso in ospedale ed altre in codice giallo.

La Lancia Lybra, di colore grigio, ha tentato disperatamente di fuggire e di far, quindi, perdere le proprie tracce, investendo anche un motorino, ma gli agenti della polizia sono riusciti alla fine a fermarla. Due uomini sono fuggiti via a piedi, mentre una ragazza è stata bloccata. Si tratta di una giovane rom di 17 anni, che non era, però, alla guida del veicolo.

Loading...

Ancora non si sa se i malviventi abbiano agito o meno sotto effetto di sostanze stupefacenti, anche perché il campo rom di zona, ossia La Monachina, all’interno del quale la ragazza è residente,è noto alle cronache proprio per fenomeni di spaccio.

dentLa vittima è una donna filippina di 44 anni, che è stata trascinata per alcuni metri prima di morire. Tra i feriti ci sono, inoltre, due persone gravi, ricoverata in codice rosso al San Filippo Neri e al Policlinico Gemelli: si tratta, rispettivamente, di una donna italiana di 33 anni e di un’altra donna filippina, di 47 anni.

Gli uomini della Squadra Mobile, al momento, stanno svolgendo indagini con particolare attenzione tra i rom, residenti all’interno dei due campi di Casal Lombroso e de La Monachina, proprio per la loro prossimità al luogo della fuga dell’autovettura. La ragazza fermata probabilmente avrà solo una denuncia, mentre per il conducente si ipotizza il reato di omicidio volontario.

Il vicesindaco Luigi Nieri è andato subito in serata a visitare le vittime dell’incidente, mentre il sindaco Ignazio Marino ha chiesto di essere costantemente informato sull’evolversi della vicenda.

Questo fatto di cronaca non fa altro che riaffermare la necessità di una maggiore regolamentazione della situazione dei campi rom della Capitale, ma riporta anche alla luce tutte le difficoltà, in cui Roma versa, soprattutto per quanto attiene la sicurezza. I testimoni, presenti ieri all’incidente, hanno parlato di “scene apocalittiche”, che sono costate la vita di una donna e il ricovero di molte altre persone.

Gli investigatori continuano intanto la ricerca dei due fuggitivi.

Potrebbero interessarti anche