Roma: dal 1 luglio una corsa in autobus o metro passa da 1,50 a 2 euro

Questo aumento stabilito dalla regione Lazio, che ha sollevato diverse polemiche, prevede però un risparmio per gli abbonati. La tariffa annua scende di 10 euro

Questo aumento sul prezzo della corsa singola sui mezzi pubblici era nell’aria già da tempo, almeno da due anni. Si è procrastinato ma alla fine ora la regione Lazio ha deliberato e annunciato le nuove tariffe che entreranno in vigore dal prossimo 1° luglio.

L’aumento consiste nell’innalzamento della tariffa per il biglietto di corsa singola per utilizzare autobus e metropolitana che passa dagli attuali 1,5 euro a 2 euro.

- Advertisement -

Per quanto riguarda i residenti di Roma e i pendolari godranno di uno sconto sul prezzo del loro abbonamento annuale che diminuirà di 10 euro, passando quindi da 250 a 240 euro.

La notizia non è stata accolta con gioia dagli utenti che reclamano il livello del servizio di trasporto pubblico della Capitale.

- Advertisement -

Le lamentele riguardano lo stato dei mezzi in servizio, la puntualità e la mancanza di sicurezza soprattutto nelle fasce orarie serali.

Questo aumento naturalmente tocca a cascata anche gli altri titoli di viaggio. Ad esempio, dal 1° luglio il biglietto giornaliero (cioè quello utilizzabile per usufruire di autobus e metro con validità 24 ore) non costerà più 7 euro ma 9,30 euro. Allo stesso modo, il biglietto che copre due giorni passa da 12,50 a 16,70 euro, quello settimanale subisce un incremento di tariffa di 8 euro raggiungendo quindi i 32 euro.

- Advertisement -

Al momento l’unica vera buona notizia per i viaggiatori è che, per esigenze tecniche di adeguamento dei software, la data di entrata in vigore delle nuove tariffe potrebbe slittare a settembre-ottobre.

Elisabetta Beretta
Elisabetta Beretta
Ho un diploma di Perito Aziendale e Corrispondente in lingue estere e un background da studio commercialista, dove ho lavorato per 27 anni in Italia occupandomi di dichiarazioni dei redditi, bilanci ed ero la responsabile finanziaria dello studio. Ma ho sempre amato scrivere. Nel 2021 ho cominciato a predisporre contenuti di vario genere come ghostwriter. Nel 2022 ho deciso di avere bisogno di un cambiamento radicale: mi sono licenziata e sono partita per l’Andalusia dove sono attualmente residente.