Roma: scoperto un dormitorio clandestino vicino a Termini

All'Esquilino, nei pressi della stazione Termini di Roma, è stato scoperto un dormitorio abusivo. Gli 'ospiti' pagavano 300 euro al mese

Gli agenti della Polizia locale di Roma Capitale hanno scoperto un dormitorio clandestino allestito nei pressi della Stazione Termini, l’ennesima sfumatura dell’emergenza abitativa in cui versano le grandi città, Capitale inclusa.

In due seminterrati, uno di 30 e l’altro di 40 metri quadrati, dormivano ben 21 persone, tutte straniere, che per un posto letto pagavano dalle 200 alle 300 euro al mese. Il prezzo variava, infatti, in base alla posizione del letto.

- Advertisement -

A gestire questo spazio abusivo un uomo di nazionalità bengalese che aveva preso in affitto questi due locali da una coppia di anziani cittadini romani.

Gli agenti del I Gruppo Centro Storico hanno potuto constatare le precarie condizioni igienico sanitarie in cui erano costretti a vivere i 21 inquilini abusivi. Letti di fortuna ricavati in ogni angolo, pertanto, senza la minima privacy.

- Advertisement -

Un ambiente assolutamente insalubre e angusto. Come hanno confermato anche gli operatori dell’Asl chiamati a intervenire dalle forze dell’ordine per constatare e certificare le condizioni in cui versano i due seminterrati, nonché i materassi destinati agli sfortunati ospiti.

Al momento sono in corso le indagini della polizia anche per stabilire se i due proprietari di questi locali fossero o meno al corrente del business del bengalese.

Elisabetta Beretta
Elisabetta Beretta
Ho un diploma di Perito Aziendale e Corrispondente in lingue estere e un background da studio commercialista, dove ho lavorato per 27 anni in Italia occupandomi di dichiarazioni dei redditi, bilanci ed ero la responsabile finanziaria dello studio. Ma ho sempre amato scrivere. Nel 2021 ho cominciato a predisporre contenuti di vario genere come ghostwriter. Nel 2022 ho deciso di avere bisogno di un cambiamento radicale: mi sono licenziata e sono partita per l’Andalusia dove sono attualmente residente.