Schillaci: somministrate oltre 142 milioni di dosi di vaccino anti-covid

In questa campagna vaccinale inoculate 142.331.373 dosi.

Risponde ad una interpellanza urgente del PD, alla Camera dei Deputati, il ministro della Salute Orazio Schillaci e precisa: “Al 16 novembre, nel corso dell’attuale campagna vaccinale anti-Covid, in Italia sono state somministrate 142.331.373 dosi; il ciclo vaccinale è stato completato da 48.702.525 persone, pari al 90,20% della popolazione over 12; la pima dose di richiamo (booster) è stata effettuata da 40.316.426 persone, pari all’84,51% della popolazione potenzialmente oggetto di dose addizionale, che ha ultimato il ciclo vaccinale da almeno 4 mesi; la seconda dose di richiamo è stata somministrata a 4.698.063 persone, pari al 24,57%“. E continua “Nella fascia pediatrica il 32,27% della popolazione di 5-11 anni ha completato il ciclo vaccinale primario contro Covid-19, pari a 1.289.402 soggetti”. 

Schillaci: Sì alle mascherine in ospedale ed Rsa. Grazie ai vaccini, 50 mila morti in meno

Per quanto riguarda invece l’orientamento ad allentare le misure di contenimento e prevenzione, il ministro riferisce:  “Mai ho pensato di abbandonare l’uso delle mascherine negli ospedali e Rsa. Quanto alla pubblicazione giornaliera dei dati aggregati, preciso che la raccolta dei dati continua ad essere giornaliera e pertanto solo la pubblicazione dei dati è settimanale ma i dati sono sempre disponibili. Rimane garantita alle autorità competenti la possibilità di acquisire le informazioni necessarie anche quotidiane, e se ci fossero cambiamenti sarebbero comunicati“.

- Advertisement -

“In nessun momento l’importanza della vaccinazione è stata messa in discussione dal governo – continua Schillaci -. E nessuna mia iniziativa potrà mai pregiudicare il diritto alla cura e la difesa della salute. Il sottosegretario Gemmato ha smentito l’interpretazione errata delle proprie affermazioni. La campagna vaccinale ha permesso di evitare oltre 500mila ospedalizzazioni e circa 50mila decessi. I dati confermano l’importanza della vaccinazione nel prevenire ricoveri e decessi. il 90,5% della popolazione ha completato il ciclo vaccinale in Italia”.