Sciopero mezzi a Milano: gli orari della metro e dei mezzi ATM

Previsti disagi sulle linee metro e su treni, autobus e tram

Il 24 gennaio è il giorno scelto dai sindacati di base  per uno sciopero del trasporto pubblico locale a livello nazionale che rischia di mettere in ginocchio i trasporti a Milano e nel resto d’Italia. 

A Milano dovrebbero fermarsi metropolitane, tram e autobus con i dipendenti ATM  che potranno incrociare le braccia per tutto il giorno a causa dello sciopero indetto da Usb lavoro privato e Al Cobas.  Proprio la ATM, in una nota, ha spiegato in quali orari sarà garantito il servizio pubblico.

- Advertisement -

“A Milano, lo sciopero potrebbe avere conseguenze sulle nostre linee dalle 8:45 alle 15 e dopo le 18, fino al termine del servizio”. Mezzi garantiti dunque da inizio servizio fino alle 8:45 e dalle 15 alle 18, cioè le due fasce di garanzia che per legge devono essere coperte.

I treni

Per quanto riguarda le linee ferroviarie, è stata Trenord a spiegare in una nota cosa potrebbe accadere dopodomani:

- Advertisement -

Dalle ore 00:00 alle ore 23:59 di mercoledì 24 gennaio è previsto uno sciopero, proclamato da parte di Usb lavoro privato, al quale potrebbe aderire esclusivamente il personale del gestore dell’infrastruttura Ferrovienord, lo sciopero potrebbe avere ripercussioni sui convogli regionali“.

Le linee interessate: “Milano Cadorna – Canzo/Asso, Como Lago/Novara Nord/Laveno/Varese; S3 Milano Cadorna – Saronno; S4 Milano Cadorna – Camnago L.; Brescia/Iseo – Edolo;”, oltre che “i collegamenti aeroportuali Malpensa Express e S50 Malpensa Aeroporto – Bellinzona“. 

- Advertisement -

I treni circolanti esclusivamente sulle linee FerrovieNord, con partenza prevista dalla stazione di origine entro le ore 9:00 arriveranno fino alla destinazione finale; nella fascia pomeridiana, invece, con partenza prevista dalla stazione di origine entro le ore 21:00“, ha sottolineato la società di piazzale Cadorna.