Scoperto nuova specie di ragno violino: un morso scioglie pelle e tessuti

Gli entomologi dell’Università autonoma del Messico hanno scoperto un nuovo ragno violino il cui morso è molto pericoloso

Un gruppo di ricercatori dell’Università Autonoma del Messico ha fatto una scoperta davvero sensazionale per la scienza. Gli entomologi hanno scoperto una nuova specie di ragno violino, conosciuto anche con il nome di ragno eremita

Tale specie di ragno è presente anche nel nostro Paese, ad essere più precisi però esiste solo la variante Loxosceles rufescens

L’aracnide protagonista della sensazionale scoperta è in grado, con un piccolissimo morso, di innescare una reazione chiamata loxoscelismo. Essa comporta una necrosi dei tessuti e nei casi più gravi anche dei muscoli. 

A quale famiglia appartiene il ragno violino?

Il ragno violino, o eremita che dir si voglia, appartiene alla famiglia Sicariidae e secondo gli entomologi che lo hanno individuato non è molto aggressivo. Anzi, secondo gli esperti tale tipo di ragno si è dimostrato subito particolarmente timido. La prima reazione alla vista dell’uomo è la fuga immediata.

Il piccolo ragno teme la luce intensa e il freddo, proprio per questo rende a rifugiarsi nelle case. È questo il motivo per il quale non è così difficile essere morsi da tale tipo di aracnide e considerando l’elevata tossicità è necessario stare molto attenti.

Leggi anche: Salsa piccante al peperoncino che simula il morso di un ragno velenoso

Il suo morso non è particolarmente doloroso, anzi molte vittime non si sono nemmeno rese conto di essere state morse dal ragno in questione. Purtroppo però il problema sorge proprio quando si viene a formare il rossore attorno al morso, li il veleno del ragno sta iniziando il processo di necrosi

Da un punto di vista scientifico il ragno violino è stato catalogato dagli esperti con il nome di Loxosceles tenochtitlan. Grazie ad approfonditi studi ed esami morfologici è stato possibile distinguerlo da un altro aracnide molto simile, il Loxosceles misteca