Sedicenne trovato morto: ad ucciderlo un suo coetaneo

Le indagini proseguono

Un giovane ragazzo di 16 anni Giuseppe Balboni è stato trovato morto a Tiola di Castello di Serravalle, nel Bolognese. È stato ucciso con un colpo di pistola da un suo coetaneo che ha confessato l’omicidio. Il corpo era in un pozzo profondo circa tre metri con un’apertura molto piccola che ne ha reso complesso il recupero. Per l’operazione sono stati impiegati anche sommozzatori. La Procura per i minorenni di Bologna ha emesso un provvedimento di fermo con l’accusa di omicidio. Per gli inquirenti non è tuttavia ancora chiaro il movente.

Il giovane era scomparso dalla mattina di lunedì 17 settembre, quando avrebbe dovuto iniziare la scuola in un istituto tecnico di Bologna e invece non è più tornato a casa a Zocca, nel Modenese. Nei giorni scorsi proprio a Castello di Serravalle era stato ritrovato il suo scooter Phantom F12 rosso, in sella al quale si era allontanato: il mezzo era nei pressi di una fontana, coperto da foglie. Rinvenuti anche altri oggetti personali e indumenti, una giacca, poi il portafogli.

I genitori avevano fornito informazioni e diffuso le foto col volto del figlio lanciando un appello, anche sui social, per ritrovarlo. Della scomparsa del 16enne si era occupata anche la trasmissione della Rai ‘Chi l’ha visto”.

Loading...
Potrebbero interessarti anche