Sei arresti a Napoli: appalti truccati

Coinvolti imprenditori e personale Asl

Il nucleo della guardia di Finanza di Napoli stamani ha eseguito sei arresti e un sequestro di beni per 850 mila euro. L’accusa è di presunti illeciti a proposito delle procedure di approvvigionamento di strumentazioni mediche destinate all’Ospedale del Mare e ad altri presidi sanitari dell’ASL Na 1 Centro.

Gli arrestati sono finiti ai domiciliari, si tratta di Loredana Di Vico, Vincenzo Dell’Accio, Rosario Dell’Accio, Antonio Dell’Accio, Claudia Dell’Accio, Gennaro Ferrigno. Secondo gli inquirenti sarebbero “gravemente indiziati del reato di associazione per delinquere finalizzata alla consumazione di reati di turbata libertà del procedimento di scelta del contraente e corruzione”.

I sei arrestati riuscivano a influenzare le gestione delle procedure di approvvigionamento di materiali sanitari da parte dell’Asl Napoli 1 Centro: il materiale, è emerso dalle indagini, veniva acquistato da società di intermediazione, macchinari elettromedicali a un prezzo maggiorato del 300 per cento di quello di mercato. Sono state eseguite inoltre perquisizioni domiciliari con lo scopo di individuare come siano state impiegate le presunte somme illecitamente percepite.

Potrebbero interessarti anche