Si uccide a 19 anni comprando sul web il nitrito di sodio

La triste storia di Fabio, 19enne che pochi mesi fa si è tolto la vita col nitrito di sodio, la stessa sostanza usata dal 19enne romagnolo per uccidere i genitori. Entrambe le dosi erano state acquistate sul web

Un 19enne di Latina si è tolto la vita col nitrito di sodio, la stessa sostanza utilizzata dal 19enne emiliano per avvelenare i genitori, solo poche settimane fa.

Fabio, 19 anni, studente appena diplomato, lascia un video in cui annuncia il suo gesto estremo. “Ciao papà, ciao mamma”, Fabio si è tolto la vita il 19 dicembre 2020, in un hotel poco distante da casa. Quando il papà e la mamma vedono il filmato, Fabio non c’è già più. Il ragazzo si è tolto la vita con il nitrito di sodio, una sostanza apparentemente innocua utilizzata come conservante in quantità infinitesimali ma che se assunta in sovradosaggio risulta fatale.

- Advertisement -

Lo studente aveva preparato il suicidio nei minimi dettagli. Forse qualcuno gli ha fornito indicazioni sul veleno, forse le ha trovate da solo. Racconta una bugia alla fidanzata e parte alla volta di Roma.

Due video in cui saluta i suoi genitori e i suoi amici immortalano gli ultimi istanti di vita di Fabio. Fabio ha diluito il veleno in un bicchiere d’acqua, ha messo le cuffie con la sua musica preferita, e si è addormentato così.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.