Sicilia, bimbo di 10 anni raccoglie petardo inesploso e perde la mano

Il piccolo è di origini tunisine e vive con i genitori in una comunità d'accoglienza

Tragedia a Vittoria (RG) in Sicilia. Un bambino di 10 anni che aveva raccolto un petardo inesploso ha perso la mano destra. Sono stati inutili i tentativi per salvargli l’arto.  

I fatti sono accaduti nella giornata di ieri, mercoledì 1° febbraio del 2023. Il petardo raccolto dal piccolo è scoppiato dopo un paio di ore in via Alberto Sordi, zona di contrada Capraro, una strada limitrofa alla provinciale 2. L’esplosione ha provocato gravissimi danni all’arto del bambino.

- Advertisement -

Il piccolo, di origini tunisine, è stato soccorso subito dagli operatori del 118, e trasportato all’ospedale Guzzardi di Vittoria. Viste le sue condizioni, è stato trasferito a Catania, all’ospedale Canizzaro, dov’è stato visitato, per prima al Trauma Center, poi nel reparto di chirurgia plastica. Anche se ha subito un delicato intervento, i medici non hanno potuto fare nulla per il bambino se non amputargli la mano nella notte tra mercoledì e giovedì.

Il piccolo non sarebbe in pericolo di vita, anche se la prognosi rimane riservata. Per adesso resterà in ospedale qualche giorno per seguire una terapia antibiotica contro il rischio di infezioni.

- Advertisement -

Il bambino vive al momento in una comunità di accoglienza con i genitori e un fratello.

La polizia indaga per verificare la dinamica dei fatti e stabilire eventuali responsabilità; in questo caso, genitoriali.

- Advertisement -

L’incidente si verifica due settimane dopo un altro dei simili contorni. A un bambino di undici anni era stata amputata la mano nell’ospedale di Catania dove, a causa dello scoppio di alcuni petardi, era stato ricoverato.