Sotheby’s mette all’asta i video dello sbarco sulla luna dell’Apollo 11

Nel 1976, durante un'asta, i video dello sbarco sulla luna vennero acquistati per la prima volta da Gary George

Sotheby's mette all'asta i video dello sbarco sulla luna dell'Apollo 11

Sotheby’s mette all’asta tre video dello sbarco sulla luna. Proprio nel 50 ° anniversario dell’allunaggio dell’Apollo 11. L’evento, che si svolgerà oggi, dará la possibilità ai collezionisti di aggiudicarsi un pezzo importante della storia spaziale.

In vendita durante l’asta i video dello sbarco sulla luna

Le tre bobine originali della videoregistrazione dello sbarco sulla luna, saranno messe in vendita e potrebbero raggiungere cifre da capogiro, da 1 a 2 milioni di dollari, anche se non é possibile fare una stima precisa. Le offerte partiranno da $ 700.000.

Le tre videocassette magnetiche, furono filmate dal Mission Control di Houston, in Texas, e rappresentano la documentazione “più antica, nitida e accurata” delle trasmissioni trasmesse da Neil Armstrong e Buzz Aldrin mentre muovevano i primi passi sulla luna.

Le prime registrazioni dello sbarco sulla luna

Il vicepresidente e specialist senior Cassandra Hatton di Sotheby’s ( BID ) ha spiegato su YFI PM “Sono le prime registrazioni di quella passeggiata lunare con all’interno dati di altissima qualità. Tutto il resto, quello che hai visto su YouTube, o ció che vedi sul sito web della NASA, sono stati fatti da dati trasmessi da quei nastri”,

I nastri furono acquistati da Gary George nel 1976 per 218 dollari

I nastri furono acquistati da uno stagista nel 1976 per poco meno di 218 dollari, il loro valore ad oggi é cresciuto in modo esponenziale.

Gary George era uno studente universitario quando ha comprato durante un’asta del governo 1.100 bobine della Nasa.

Dopo aver acquistato i nastri, George ha venduto otto rulli alle stazioni televisive per 50 dollari ognuno. Era in procinto di donare le tre bobine ad una chiesa, ignaro del contenuto di valore, quando suo padre esperto di programmi spaziali e vedendo i tre video etichettati con la scritta “Apollo 11 EVA” glielo sconsiglió.

L’uomo disse a Gary di tenerli per sé, un giorno sarebbero potuti valere molto. Ed è quello che in realtá fece per ben 43 anni. Li ha tenuti sempre con sé.

Ci fu un errore della NASA?

I nastri furono venduti per errore dalla NASA, poiché credeva fossero una seconda copia? Erroneamente alcuni quotidiani hanno riportato la notizia che nel 2008 durante i preparativi per il 40 ° anniversario, gli addetti NASA entrarono negli archivi per prendere i nastri ma non riuscirono più a trovarli, perché venduti. In realtá la NASA ha pubblicato un articolo che chiarisce che i nastri di Sotheby’s non sono i nastri persi.

Altri oggetti in vendita oltre ai video dello sbarco sulla luna

Saranno messi in vendita all’asta anche altri oggetti, tra cui il medaglione Apollo 11 di Buzz Aldrin e la copertina del casco di Roger Chaffee della missione Apollo 1, la prima missione nel programma di atterraggio lunare con equipaggio.

Inoltre la tuta spaziale di Armstrong sará esposta in mostra allo Smithsonian, per il 50° anniversario dello sbarco sulla luna. La tuta é stata restaurata con una spesa di ben mezzo milione di dollari e sará inserita in una vetrina di sicurezza per proteggerla.

Leggi anche —>> Il primo uomo sulla luna


Quotidianpost.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI