Terzigno, donna uccisa davanti alla scuola di sua figlia

Ricercato il marito.

Aveva appena accompagnato sua figlia a scuola quando, salita sull’auto dell’amica, un uomo su uno scooter le ha intimato di scendere. È iniziata una discussione, poi un colpo di pistola, in pieno viso.
È morta così Immacolata Villani, 31 anni, davanti alla scuola elementare che frequenta sua figlia, 9 anni, nel quartiere di Boccia al Mauro di Terzigno (Napoli).
L’uomo si è allontanato a bordo di uno scooter grigio. Sospettato dell’omicidio, il marito, Pasquale Vitiello.
La vittima, qualche settimana fa, aveva denunciato il coniuge per maltrattamenti ed era tornata a vivere nella casa paterna, a Terzigno, portando con sé la piccola. L’uomo, figlio di un direttore di banca, lavora nell’indotto dell’Alenia, azienda aerospaziale.
Secondo alcune testimonianze, Vitiello avrebbe lasciato una ventina di lettere, ad una delle quali avrebbe affidato un triste presagio: “mi farò giustizia da solo.”

Loading...