Traffico illecito di rifiuti, arrestate nove persone

Maxi operazione dei carabinieri di Milano e Pavia

Sono state arrestate giovedì mattina nove persone tutte italiane e incensurate dai carabinieri di Milano e Pavia con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata al traffico illecito di rifiuti, alla creazione di discariche abusive, alla frode in commercio e al falso nelle pubbliche registrazioni.

In carcere insieme ai nove sono finiti altri dodici uomini, per il momento indagati. La banda aveva in possesso nove siti tra impianti e aree destinate al trattamento di rifiuti e 12 automezzi utilizzati per realizzare gli illeciti. Nell’operazione è stata di fatto smantellata una vera e propria associazione a delinquere che operava nell’ambito della gestione dei rifiuti. Sono stati posti in sequestro oltre a 2 milioni e 100 mila euro sui conti della società. È emerso anche un caso di estorsione a mano armata e l’incendio colposo di un capannone di rifiuti.

Loading...