Tragedia di Francavilla: Filippone sedò la figlia prima di ucciderla

Negativi i test tossicologici sull'uomo e sulla moglie

Lo hanno confermato gli esami tossicologici sul corpo della piccola Ludovica: Fausto Filippone, prima di lanciare la figlia dal cavalcavia dell’A4, la sedò, iniettandole una dose massiccia di benzodiazepine, un potente psicofarmaco.
Nel corpo dell’uomo e della moglie non sono state ritrovate tracce di sostanze stupefacenti.
Nell’auto del manager, durante gli ultimi controlli, sono stati rinvenuti una siringa ed un bicchiere di plastica, contenete cocaina ed un’altra sostanza.
Omicidi premeditati quelli della moglie e della figlia, confermati dalla telefonata, pochi giorni prima della tragedia, fatta da Filippone allo studente, inquilino dell’appartamento di Chieti Scalo. Durante la telefonata, il manager chiese al ragazzo di lasciare aperta la porta che dava sul balcone, da cui avrebbe spinto giù la moglie.

Potrebbero interessarti anche