Tragedia in Svizzera: gruppo di 14 alpinisti rimane bloccato al freddo, 4 le vittime

Il gruppo non è riuscito a raggiungere il rifugio

Ieri sera un gruppo di 14 alpinisti stava effettuando un’escursione in alta quota che, da Chamonix, doveva condurli a Zermatt, percorrendo quella che viene definita “la regina delle traversate di scialpinismo” in Svizzera.

Secondo le prime informazioni rese note dai soccorritori arrivati alle 6 e 30 di questa mattina una tempesta all’improvviso ha bloccato il gruppo che è rimasto cosi all’addiaccio. Le vittime sono quattro mentre gli altri cinque sono ricoverati in gravi condizioni a causa di una grave ipotermia.

Gli alpinisti di nazionalità italiana,tedesca,e francese stavano raggiungendo la capanna “des Vignettes”, situata a quota 3157 metri, sopra la località di Arolla per trascorrere la notte e riposare quando il maltempo li ha bloccati.  “Si è alzato un vento gelido accompagnato da folate di neve, che ha fatto scendere immediatamente le temperature sotto i meno 5 gradi”, ha dichiarato il metereologo Daniel Masotti al giornale Le Nouvelliste.

Loading...

Per salvare gli alpinisti sono decollati diversi elicotteri con a bordo  7 medici, personale infermieristico e 7 guide alpine. Gli alpinisti sono stati trasportati agli ospedali di Sion e di Martigny, nel Canton Vallese, e agli ospedali universitari di Berna e Losanna. Il gruppo dei 14 alpinisti era diviso in due comitive una di 10 e l’altra di 4. Per il momento l’identità delle vittime non sono state comunicate afferma la polizia del Canton Vallese.

Potrebbero interessarti anche