Troppe spese e genitori che non ce la fanno più

scuola

I cittadini di Marigliano provincia di Napoli, lamentano le troppe spese che devono sostenere per mandare a scuola i propri figli minorenni. In particolare, con tanto di circolare uscita proprio di recente, denunciano il fatto che il servizio trasporto per i minori s’ aggira a 30 euro al mese a persona. “E cosa sono 30 euro a persona?- chiosa una madre indignata- Nulla se si considera un solo bambino… La cifra però diventa insostenibile se parliamo di due, tre figli alla volta!”. Ma non è certo l’unica tassa che un cittadino lavoratore e spesso famiglie da entrata singola devono sopportare. Ci sono le mense scolastiche, il costo dei libri o altro materiale. Secondo le testimonianze di padri e madri stufi dei costi sempre più alti, lo stato non li aiuta, le amministrazioni comunali nemmeno fanno qualcosa per venire loro incontro, e questo da sempre e sempre peggio anno dopo anno: ogni volta bisogna lottare con spese sempre più gravose che non tutti possono sostenere. Ormai mandare un figlio a scuola, lamentano un pò tutti, e probabilmente non solo a Napoli, è quasi da considerarsi un lusso, visto che le famiglie sono costrette a grossi tagli per fronteggiare le spese. Molti genitori hanno allo scopo richiesto che “il servizio trasporto minori non deve essere pagato, che i libri per gli studenti dovrebbero fornirli la scuola, o quantomeno avere costi ridotti, che la scuola pubblica non abbia gli stessi costi della scuola privata e che nessuno sia costretto a sostenere spese per un’istituzione che spese non dovrebbe portarne”. Eppure gli stessi, ormai indignati, hanno dichiarato: “sarà il solito appello a vuoto per una scuola che non tiene conto di noi e dei nostri figli, che rappresentano l’ingrediente principale”. 

Loading...
Potrebbero interessarti anche