Valle d’Aosta: trovata una donna morta con una ferita al collo all’interno di una chiesetta abbandonata

Un passante ha notato il corpo e ha chiamato immediatamente i soccorsi e le forze dell'ordine. Il ritrovamento è avvenuto in un bosco a La Salle in Val d'Aosta

La Salle, Valle d’Aosta. Una persona stava facendo una tranquilla passeggiata nel bosco nel pomeriggio di venerdì quando ha notato qualcosa all’interno delle vecchie mura abbandonate di quella che un tempo era una chiesetta.

Ora il rudere nascondeva invece il corpo di una donna con evidenti ferite di arma da taglio all’addome. Il passante ha chiamato subito i soccorsi e i Carabinieri.

- Advertisement -

La giovane donna indossava una felpa e dei leggings e accanto al suo corpo esanime c’era una confezione di marshmallow.

La donna era sporca di sangue. Presentava ferite all’addome e anche una profonda al collo che potrebbe essere stata quella fatale. Le forze dell’ordine hanno notato anche tracce da trascinamento e questo significa che potrebbe essere stata aggredita e uccisa altrove e poi portata all’interno del rudere nel bosco.

- Advertisement -

La Procura ha aperto un fascicolo per omicidio. Ancora sconosciuta l’identità della donna a cui si ha attribuito un’età intorno ai 20 anni, forse anche meno. Dai caratteri somatici, potrebbe essere straniera. Porta un piercing all’ombelico.

I Carabinieri hanno prelevato dal luogo del ritrovamento diversi reperti: oltre alla confezione di marshmallow c’erano anche altri rifiuti vicino al corpo della vittima. E’ stata prelevata anche una grossa pietra sporca di sangue.

- Advertisement -

Si sta indagando anche su un furgone avvistato nei paraggi però al momento non sono state diffuse informazioni a riguardo.

Elisabetta Beretta
Elisabetta Beretta
Ho un diploma di Perito Aziendale e Corrispondente in lingue estere e un background da studio commercialista, dove ho lavorato per 27 anni in Italia occupandomi di dichiarazioni dei redditi, bilanci ed ero la responsabile finanziaria dello studio. Ma ho sempre amato scrivere. Nel 2021 ho cominciato a predisporre contenuti di vario genere come ghostwriter. Nel 2022 ho deciso di avere bisogno di un cambiamento radicale: mi sono licenziata e sono partita per l’Andalusia dove sono attualmente residente.