Vasco Rossi furioso contro i negazionisti del Covid: cosa ha detto

Vasco Rossi furioso sui social contro i negazionisti del Covid che a suo avviso creano allarmismo e mettono in pericolo al vita degli altri

Solitamente fuori le regole e mai dentro gli schemi Vasco Rossi è amato dai suoi fans proprio per i messaggio di libertà che in più di una canzone invoca. Nel corso della sua carriera musicale Vasco non ha mai esitato ad andare contro corrente e questo modo di non uniformarsi a delle tematiche di moda lo ha reso un’artista decisamente unico.

In queste ore però Vasco Rossi si è dimostrato furioso e arrabbiato nei confronti dei negazionisti del Covid, il cantante non tollera chi sminuisce o nega la gravità di questa patologia che sta mettendo a dura prova molti paesi del mondo, seminando sofferenza e anche morte. In un post pubblicato sui suoi profili social Vasco parla di libertà dei singoli ma anche del rispetto di quella degli altri due elementi che devono convivere e coesistere in una società civile:

- Advertisement -

Libertà non significa libertà di fare quello che ci pare! Per libertà si intende il diritto di ogni individuo a pensare e ad agire in maniera autonoma, ma sempre nel pieno rispetto del prossimo e delle regole condivise in ogni società civile. È necessario che ogni sistema di regole consista nello stabilire limiti e sanzioni precise, ma tutte devono essere ispirate ad un’unica filosofia riassumibile dalla celebre massima: ‘La mia libertà finisce dove comincia quella altrui‘”.

Vasco Rossi: “Fottevi negazionisti, terrapiattisti del caxxo”.

Nei giorni scorsi Vasco Rossi in una storia su Instagram si era rivolto direttamente a tutti coloro che negano l’evidenza, non tenendo conto di quello che veramente sta succedendo. Il cantante è convinto che il comportamento di certa gente mette in serio pericolo oltre alla propria salute anche quella degli altri: “Fottevi negazionisti, terrapiattisti del caxxo”

- Advertisement -