Vicenza: sequestrati 130 kg di botti illegali

L’operazione è stata condotta dalla Guardia di Finanza che è riuscita a sequestrare oltre 100 chili di materiale pirotecnico non a norma, inoltre i finanzieri hanno proceduto alla denuncia del rappresentante legale della società e del gestore dell’esercizio commerciale per il reato di commercio abusivo di materie esplodenti.

Negli ultimi giorni i finanzieri vicentini hanno effettuato tutta una serie di controlli volti al contrasto delle attività abusive in materia di materiale pirotecnico e, proprio in uno di questi controlli volti ad accertare l’osservanza degli obblighi di legge inerenti la detenzione finalizzata alla vendita di articoli pirotecnici nei confronti di una società operante nel settore del commercio al dettaglio e avente sede a Vicenza, sono state riscontrate delle irregolarità.

- Advertisement -

Durante il controllo, sono stati sottoposti a sequestro oltre 700 articoli pirotecnici, per un peso complessivo pari a più di 130 kg, in quanto l’esercizio commerciale, privo della licenza prevista, deteneva un quantitativo di fuochi pirotecnici superiore alla soglia prevista, posta a tutela della sicurezza e dell’incolumità pubblica. Il materiale esplodente è stato trasportato e concentrato presso locali idonei e posto a disposizione della Procura della Repubblica di Vicenza.

A quel punto i finanzieri hanno denunciato i gestori dell’attività commerciale per  commercio abusivo di materie esplodenti.