15enne morta nel Bresciano: il colpo esploso per sbaglio dal fratellino

Il colpo è partito per errore dopo che il 13enne ha toccato il grilletto

Ieri sera una 15enne ha perso la vita a causa di un colpo di fucile partito dall’arma del padre, che lo stava mostrando ad alcuni amici insieme al figlio.

Ma non sarebbe stato il padre della ragazzina bensì il figlio tredicenne a esplodere accidentamente il colpo che ha ucciso la 15enne.

- Advertisement -

Così è emerso dall’interrogatorio del padre, che è stato sentito nella notte dal pubblico ministero di Brescia Carlo Milanesi. Padre e figlio stavano mostrando il fucile alla ragazzina quando il 13enne ha premuto per sbaglio il grilletto.

Era un sabato sera normale, nella casa di questa famiglia della media borghesia bresciana che vive a San Felice. Padre e madre entrambi medici, il padre era appassionato di caccia e aveva in casa svariati fucili.

- Advertisement -

La comunità è sconvolta per questo tragico incidente.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.