AMERICA ASSASSINA: strage in Texas, 20 morti e in Ohio, 9 uccisioni

Nell'arco di alcune ore, tra la mattina e la sera, si sono susseguite due orribili stragi: 20 morti in Texas e 9 in Ohio, devastanti simboli di un’America assassina.

AMERICA ASSASSINA: strage in Texas

Strage in Texas:

20 morti e 26 feriti è il resoconto dell’ennesima assurda strage a stelle e strisce. Poco dopo le 10 di mattina di ieri, all’interno di un supermercato ad El Paso, in Texas, si è scatenato un vero e proprio inferno e a farlo scoppiare è stato il 21enne Patrick Crusius (21 anni!). Grazie alle immagini fornite dalle telecamere esterne all’edificio, per la polizia è stato semplice individuare chi sia il folle omicida autore della carneficina. E’ infatti possibile osservare nei minuti poco antecedenti al fatto, un uomo con occhiali, pantaloni mimetici e maglietta nera imbracciare un kalashnikov ed entrare dall’ingresso del parcheggio del supermercato. Varcata la porta della struttura, il ragazzo ha iniziato a sparare all’impazzata e dato così il via al terribile massacro. Gli uomini, le donne e i bambini presenti, non capendo da dove provenissero tutti quegli spari, hanno corso precipitosamente in tutte le direzioni dell’area del centro commerciale, mentre alcuni clienti sono riusciti a contattare la polizia e a dare l’allarme.

Dopo essere intervenuti, gli investigatori sono venuti in possesso di un manifesto suprematista messo online un paio di anni fa dal giovane assassino, in cui viene espresso un messaggio d’odio verso la popolazione ispanica. El Paso è una piccola cittadina al confine col Messico ed è un centro che ospita tanti migranti di origine ispanica, abituali frequentatori di quel supermercato. La pista seguita dagli indagatori è dunque quella del terrorismo interno e della strage d’odio.

Strage in Ohio:

Alcune ore dopo la terribile strage compiuta in Texas, un altro sterminio è avvenuto durante la notte in Ohio, a Dayton. Un uomo ha dato vita a una sparatoria nel quartiere notturno dell’Oregon District, provocando 9 morti e 16 feriti. La polizia è intervenuta sul posto dopo che è arrivata la segnalazione di un pericoloso uomo armato che avrebbe aperto il fuoco in mezzo alla strada. Assieme al folle omicida, era presente anche un “secondo uomo”, di cui si sono però perse le tracce, scappato a bordo di una jeep nera. Da quanto si conosce grazie alle notizie della stampa locale, l’esecutore è morto a seguito dello scontro a fuoco con le forze dell’ordine, mentre l’altro criminale è riuscito a mettersi in fuga e a far perdere le sue tracce.

I massacri abituali rappresentano solamente uno dei tantissimi lati oscuri e spaventosi dell’America, una società spietata con la bava alla bocca e il sangue negli occhi. Solo nel 2019, sono ben 246 i morti per stragi negli U.S.A., più di uno al giorno. God bless America.

Riccardo Chiossi