Ancona: rischia la vita per la puntura di un insetto

E' accaduto a Fausto Venatori persona molto conosciuta negli ambienti sportivi

ambulanza

Una brutta disavventura è quella accaduta a Fausto Venatori 59 anni di Ancona persona molto conosciuta negli ambienti sportivi anconetani. Egli infatti per oltre 15 anni è stato magazziniere del Piano san Lazzaro e dell’Ancona ai tempi della presidenza Marinelli fino alla lega pro.

Punto da un insetto

Come egli stesso ha raccontato ha vissuto un vero e proprio incubo, quando la settimana scorsa è finito in ospedale a causa di una febbre alta provocata da una puntura di un insetto. “Ero a casa con la febbre alta quando mio fratello si è reso conto che stavo delirando -racconta Fausto, ha chiamato il 118 e sono finito al pronto soccorso dell’ospedale regionale di Torrette. I valori erano tutti sballati e i medici hanno deciso di portarmi in rianimazione dove sono rimasto per quattro giorni”.

Dopo una serie di accertamenti si è scoperto che a causare la febbre alta è stata una reazione dovuta a una puntura di insetto. I familiari di fausto hanno vissuto ore di angoscia. Adesso la situazione è tornata sotto controllo grazie alla terapia farmacologica e i parametri vitali si sono stabilizzati.

Trasferito nel reparto malattie infettive

Fausto venatori dal reparto di rianimazione è stato spostato nel reparto malattie infettive dove tuttora è ricoverato. “Mai avrei immaginato di vivere un’esperienza di questo tipo, tutto questo per una puntura di insetto, non mi sono accorto di nulla se non il fatto di avere un certo malessere e la febbre che si alzava a dismisura nonostante avessi preso qualche farmaco. ho avuto paura di morire“.

Potrebbero interessarti anche