Artonauti: le figurine sulla storia dell’arte

non più soltanto raccolte di calciatori

un album di immagini che da Giotto arrivano a Van Gogh in edicola dal 15 marzo

L’ultima trovata, lanciata con un progetto culturale, riguarda l’arte, settore perfetto per diverse case editrici che si occupano di infanzia. Questo universo sociale è composto da libri d’autore, firmati da nomi importanti con l’obiettivo di incantare i bambini con fiabe e racconti, giochi e vari lavori interessanti.

La novità più frizzante in questo senso è stata sfornata qualche ora fa: secondo alcune creazioni pubblicate all’estero qualche tempo fa, l’Italia si sta muovendo sulla pubblicazione di un album per bambini dai 7 agli 11 anni che suscitano l’interesse verso la storia dell’arte.

Una raccolta di capolavori

Il nome di questa collezione e raccolta di capolavori è ‘Artonauti’ che sarà acquistabile in tutte le edicole dal 15 marzo al costo di solo 3 euro. Storie irresistibili, aneddoti simpatici, informazioni utili e molto altro,  accompagnano le 64 pagine del book.

Il percorso di quest’educazione all’arte ”accelerata” parte dalla preistoria, con i graffiti nelle grotte di Lascaux, per poi proseguire con l’incanto dell’Egitto, il trionfo della statuaria greca e  l’Impero Romano. Pian piano si arriva al Medioevo, Rinascimento, Barocco, Neoclassicismo, Impressionismo, Espressionismo e le Avanguardie del Novecento. Da Giotto a Michelangelo, da Leonardo a Caravaggio, da Botticelli a van Gogh, una galleria sintetica tutta da incollare e ammirare.

Una pecca dell’album è forse un po’ la grafica retrò che non cattura particolarmente l’attenzione dei più piccolini.

Il Progetto

Il progetto è stato voluto e firmato da WizartS.r.l.s. un’impresa sociale fondata da due italiani: Daniela Re, insegnante specializzata in riabilitazione e potenziamento cognitivo, e Marco Tatarella, editore alla guida di 22Publishing. Il finanziamento è spettato alla  Fondazione Cariplo per la quarta edizione del progetto iC – Innovazione Culturale.

I due creators hanno preso ispirazione da riferimenti pedagogici importanti quali Maria Montessori, Bruno Munari e Loris Malaguzzi, pionieri nel campo dell’apprendimento creativo. L’arte non coinvolge solo il senso della bellezza e dell’armonia bensì la critica logica, linguistica ed espressiva.

Sul sito ufficiale di Artonauti è possibile consultare una sezione dedicata al personale docenti:vi è un modulo da compilare e inoltrare che assicurerà la ricezione di album gratuito per ogni alunno con un pacchetto di figurine, una lettera per i genitori, un poster per la classe e delle proposte di laboratorio.

Loading...
Maria Carola Leone
Maria Carola Leone, classe 1990. Laureata in Lingue e Letterature Moderne dell'Occidente e dell'Oriente - Curriculum orientale (Arabo, Ebraico e Francese) con votazione 110/110 e lode. Parlo correttamente 5 lingue: inglese, francese, spagnolo, arabo ed ebraico.Da sempre sostenitrice dell'arte e della cultura intraprende il suo percorso da culture-teller a 11 anni quando pubblica il suo primo articolo giornalistico sul quotidiano 'La Sicilia'. Continua a scrivere fino a quando nel 2012 entra a far parte della condotta Slow Food 570 diventando Responsabile dei Progetti educativi, editoriali e culturali collaborando attivamente e con serietà al progetto.Nello stesso periodo, oltre a continuare gli studi accademici, si occupa di giornalismo ricoprendo il ruolo di Caporedattore per la rivista online 'Sicilia del Gusto' e inizia sempre nello stesso periodo la carriera di speaker radiofonica. Proprio quest'ultima riscuote molto successo nel territorio palermitano, l'appuntamento domenicale (dalle 10.00 alle 11.00) viene apprezzato anche sul territorio nazionale ed internazionale in streaming.Successivamente collabora per riviste culturali siciliane, redige prefazioni di libri, si occupa di traduzione e interpretariato per enti privati e ultima gli studi accademici nel marzo 2017.Prosegue con successo la sua attività radiofonica collaborando per una Web Radio Romana, divenendo anche Responsabile dell'Ufficio Stampa, caporedattrice della Radio assumendo un ruolo dirigenziale. Poi diventa speaker radiofonica per IwebRadio collaborando per l'emittente per circa un annetto.Nel 2017 è stata candidata nella 'Categoria Speaker Femminili' al Web Radio Festival di Roma.Attualmente è Docente di Lingue Straniere presso una scuola superiore di Palermo e si occupa di Digital Marketing e Traduzioni.
Potrebbero interessarti anche