Asiago, 30enne morto per recuperare il cellulare in un dirupo

Andrea Mazzetto è morto per recuperare il cellulare caduto in un dirupo, il post della fidanzata poi rimosso: "La nostra maledetta ultima foto".

Andrea Mazzetto, artigiano 30enne di Rovigo, si trovava sull’Altopiano di Asiago assieme alla fidanzata Sara. Il giovane stava tentando di recuperare il cellulare della sua ragazza caduto in un dirupo, ma è morto precipitando nel vuoto. La tragedia è avvenuta lo scorso 20 agosto. Sara ha pubblicato su Instagram una foto ritraente lei e Andrea, accompagnata dalla seguente didascalia: “La nostra maledetta ultima foto insieme. Sarai sempre con me”. Il post è stato in seguito rimosso.

Morto mentre tentava di recuperare il cellulare: tragedia a Rotzo

Andrea Mazzetto è morto a Rotzo, sull’altopiano di Asiago. Una tragedia improvvisa e difficile da accettare vista la giovanissima età della vittima. Sara nella foto pubblicata su Instagram aveva aggiunto: “Sarai sempre con me orsetto mio”. L’immagine è stata eliminata qualche minuto dopo la pubblicazione. Come informa FanPage, Andrea e Sara avevano scattato la foto un quarto d’ora prima della tragedia.

- Advertisement -

Cellulare caduto in un dirupo durante escursione

Il cellulare di Sara è caduto nel corso di un’escursione sul sentieri di montagna ad Altar Knotto, una roccia a forma di altare che affaccia sul vuoto. Sara e Andrea erano innamoratissimi. Erano felici di stare insieme quel giorno, come in altre occasioni, e la loro gioia, tipica di due innamorati con ancora tutta la vita davanti, era stata immortalata in alcune storie su Instagram.

Dalla gioia alla tragedia in pochi minuti, sembrava essere una tranquilla giornata di sabato pomeriggio, ma la gioia di Andrea Mazzetto e della sua fidanzata Sara si è subito trasformata in tragedia. La giovane ha lanciato l’allarme intorno alle 13:30, raccontando cosa era successo e chiedendo ai soccorritori di intervenire quanto prima. Secondo quanto affermato dalla ragazza, Andrea ha cercato di recuperare il suo cellulare caduto poco prima.

- Advertisement -

Il recupero del cadavere

Nel corso del recupero, Andrea Mazzetto avrebbe perso l’equilibrio cadendo nel vuoto per centinaia di metri. Non c’è stato nulla da fare per poter salvare il giovane, il cui cadavere è stato recuperato dai vigili del fuoco. Sara è stata invece affidata alle cure dell’elisoccorso di Treviso Emergenza. Nessuna necessità di approfondimenti da parte della Procura, che ha autorizzato la sepoltura di Andrea.