Aspettativa di vita ridotta di 4 anni per i bambini italiani nati al sud

Infanzia, 4 anni in meno di aspettativa di vita se nati al Sud

L’amara conclusione nel rapporto di Save the Children: “Disuguaglianze e povertà incidono sulla salute dei bambini in Italia”

Le disuguaglianze socioeconomiche impattano sulla salute e il benessere psicofisico di bambini ed adolescenti. E’ la conclusione del rapporto di Save the Children dal titolo “Come Stai?” diffuso in vista della Giornata mondiale dell’Infanzia e dell’Adolescenza.

Secondo l’Organizzazione internazionale – che, da oltre  un secolo, si batte per salvare i minori a rischio in tutto il pianeta – sono quasi un milione e quattrocentomila i bambini e gli adolescenti che vivono in Italia in  condizione di povertà assoluta. Il dato, in percentuale, è pari al 14,2% di tutti i minori che vivono nel nostro  paese ed emerge chiaramente che i divari economici pesano direttamente sull’aspettativa di vita: 3.7 anni di differenza tra chi nasce a Firenze (83,9 età media) e Caltanissetta (80,2).

- Advertisement -

Secondo l’ultimo rapporto Istat sul “Benessere equo e sostenibile”, la differenza tra i maschi nati in provincia di Bolzano e quelli nati in Calabria è di circa 12 anni, a scapito della regione meridionale. Tra le bambine, il divario è ancora maggiore: 15 anni in meno in Calabria rispetto al Trentino.

IR