Balena trovata piena di plastica

Inquinamento pericoloso

La plastica inquina e uccide, è questo il monito che ci viene offerto dagli animali marini che vengono trovati morti con il corpo pieno di plastica. Dobbiamo fermare questo massacro prima che sia troppo tardi, non possiamo più tergiversare e perdere tempo in discussioni inutili.

Questa volta una balena di quasi cinque metri è stata recuperata morta nelle Filippine, con 40 chili di plastica nello stomaco: «Ci hanno avvertiti dalla guardia costiera, l’esemplare maschio, racconta lo staff dell’organizzazione, era sulle rive del Sitio Asinan, a Mabini Campostela Valley a sud del paese. La balena era stata recuperata senza vita, è morta disidratata a causa della plastica che aveva ingerito».

Il pericolo della plastica

«Siamo tornati al museo e abbiamo fatto l’autopsia trovando nel suo stomaco 40 chili tra sacchi di riso, buste della spesa e sacchi usati nelle piantagioni di patate», hanno detto i responsabili del centro specializzato nella cura degli animali marini e non.

La plastica ormai è diventato un problema enorme, tonnellate di plastica che vengono mangiati dalle creature marine e poi inevitabilmente finiscono sulle nostre tavole perché la plastica rimane lì per sempre. Non sembra ma gli oggetti di plastica ci mettono tantissimo a degradarsi, tempi davvero lunghissimi.

Inquinamento

L’inquinamento è ormai diventato un problema globale, tutto il nostro pianeta sta soffrendo a causa dei rifiuti che vengono scaricati illegalmente ed è il mare il primo a pagare il prezzo più alto.

Sappiamo che tanti, troppi, rifiuti non vengono sottoposti ad un giusto trattamento di riciclo e vengono scaricati in mare dove capita provocando danni enormi e mettendo a rischio l’intero ecosistema marino. In particolare i sacchetti che quasi mai vengono riciclati (viste le difficoltà legate alla separazione dei rifiuti e alla contaminazione dovuta all’inchiostro utilizzato) molto spesso finiscono in mare, nelle nostre montagne e nei nostri fiumi, avvelando e uccidendo annualmente milioni di animali.

E’ ora di pensare ad un nuovo sistema per vivere senza plastica, più sostenibile.

Avatar
Sono una ragazza di trenta anni con Laurea triennale in Studi Internazionali e Laurea magistrale in Scienze del governo e dell'amministrazione; ho anche frequentato un Master e vari corsi post laurea. Conosco oltre all'italiano, inglese e francese e il tedesco a livello base. Le mie passioni sono leggere, scrivere di attualità, ambiente e animali e viaggiare per scoprire sempre posti nuovi. Oltre che per Quotidian Post scrivo anche per Prima Pagina on line, Notiziario Estero e Report Difesa. Ho anche un blog personale http://valeryworldblog.com
Potrebbero interessarti anche