Benno Neumair ritratta: Non ho pianificato la morte dei miei

Omicidio Peter e Laura, Benno Neumair aveva sempre sostenuto di avere ucciso il padre dopo un raptus e di aver in seguito aggredito la madre: ora rimangia tutto.

Benno Neumair ha ritrattato tutto. Il 30enne, accusato dell’omicidio dei genitori Peter Neumair e Laura Perselli, ha dichiarato dinanzi ai giudici di non aver mai pianificato la loro morte. Eppure lo stesso aveva sempre sostenuto di aver progettato di uccidere Peter e di aver in seguito aggredito anche sua madre. I coniugi Neumair scomparvero da Bolzano il 4 gennaio 2021. Laura venne ritrovata cadavere il 13 febbraio dello stesso anno presso fiume Adige, mentre il corpo del marito il 27 aprile sempre nelle acque del medesimo corso d’acqua.

Omicidio Peter e Laura: la nuova ricostruzione di Benno Neumair

Non ho mai pianificato la morte dei miei genitori“. Questa sarebbe la nuova ricostruzione di Benno Neumair relativa all’omicidio dei suoi familiari, presentata dinanzi ai giudici della Corte d’Assise. Il giovane è accusato dell’omicidio sia del padre che della madre. Ora Benno sembra che abbia deciso di modificare la sua strategia difensiva. Il ragazzo è seguito dai suoi due legali Angelo Polo e Flavio Moccia.

- Advertisement -

La difesa cerca di far crollare l’ipotesi di omicidio premeditato

Benno Neumair ha deciso di rilasciare una nuova deposizione dinanzi ai giudici. In passato, il giovane ha sempre affermato di avere ucciso Peter a causa di un raptus omicida, per poi avventarsi su Laura una volta tornata a casa, per sbarazzarsi di qualsiasi testimone. Come informa FanPage, gli avvocati di Benno starebbero cercando di giocare sul lasso di tempo intercorso tra la morte di Peter Neumair e di Laura Perselli, affinché cada l’ipotesi di premeditazione da parte del loro assistito.

Come è stato ucciso Peter Neumair?

Benno Neumair ha dichiarato di avere ucciso suo padre Peter aggredendolo alle spalle. Il ragazzo si sarebbe in seguito assopito accanto al corpo del genitore fino all’arrivo di mamma Laura. La ricostruzione delle dinamiche dell’omicidio è avvenuta basandosi solamente sulle dichiarazioni dell’ex insegnante di scuole medie. Il 30enne avrebbe dimostrato una lucida tranquillità dopo la morte dei suoi genitori.

- Advertisement -

Calmo e lucido dopo l’omicidio

La calma e la lucidità di Benno Neumair dopo l’uccisione di Peter e Laura sarebbe testimoniata dalla memoria informatica del suo computer e dai tabulati telefonici. Anche secondo i periti della procura il 30enne non avrebbe mai perso la lucidità mentale. Quel giorno, per tutto il pomeriggio, Benno si sarebbe intrattenuto guardando alcuni contenuti su Netflix; avrebbe inoltre effettuato una telefonata e utilizzato Internet per alcuni corsi di formazione online.