Bologna, uomo uccide l’anziana madre e tenta di suicidarsi

Bologna

L’uomo, celibe, bidello all’ Università cittadina, viveva con gli anziani genitori, entrambi malati: Vilelma Pulga, la vittima, di 89 anni, e il padre, di 94.

L’anziana donna è stata accoltellata dal figlio e quando i carabinieri, avvisati da alcuni vicini, sono entrati nella casa in zona Borgo Panigale, nella periferia bolognese, hanno visto la vittima con l’arma ancora conficcata nel collo. Il marito era sotto shock.

Loading...

Il matricida, Gabriele Galletti, ha tentato di uccidersi lanciandosi dal secondo piano dell’abitazione, ma la caduta è stata attutita da uno stendibiancheria e l’uomo si è salvato anche grazie ai soccorsi del 118. Ora è piantonato all’Ospedale Maggiore di Bologna e non è in pericolo di vita.

La signora Vilelma era a casa da pochi giorni dopo un periodo di degenza all’ospedale ma era ancora malata.

Dopo la maturità classica, mi sono laureata all'Università Cattolica del Sacro Cuore a Milano in Scienze dell'Educazione, con una tesi in Pedagogia Interculturale dal titolo "Donna e Islam: la questione del velo". Scrivo per diverse testate on-line come "Al-Maghrebiya", "Ebraismo e dintorni", il blog del "Legno Storto" su argomenti riguardanti il mondo arabo e islamico, soprattutto per quanto riguarda la condizione della donna, il Medio Oriente, Esteri, immigrazione e integrazione. Ho scritto due racconti: "Dopo la notte" (Il Filo, 2009) e "Soltanto una donna" (Albatros - Il Filo, 2011).