Bonus 1.000 euro professionisti, si può ottenere senza domanda ecco come

Il Decreto Agosto specifica come ottenere il bonus 1.000 euro per i professionisti in automatico

Il bonus 1.000 euro riconosciuto ai professionisti iscritti alle casse di previdenza è previsto nel decreto Agosto ma secondo modalità e requisiti ben definiti. I liberi professionisti quali avvocati, commercialisti o architetti attendono il bonus ed è la terza mensilità di maggio dopo i 600 euro percepiti.

Cosa dice la bozza del decreto

A definire la bozza del decreto Agosto è l’articolo 10 che cita cosi:“Ai fini della completa attuazione di quanto previsto dall’articolo 78 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77, ai soggetti già beneficiari dell’indennità di cui al decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, del 29 maggio 2020 emanato ai sensi dell’articolo 44, comma 2, del decreto-legge 17 marzo 2020 n. 18, convertito con modificazioni dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, la medesima indennità è erogata in via automatica anche per il mese di maggio 2020 e, per tale mese, la stessa è elevata all’importo di 1.000 euro“.

- Advertisement -

Il bonus 1.000 euro è finanziato dal decreto Cura Italia modificato poi dal decreto Rilancio. I professionisti che hanno ricevuto i 600 euro ad aprile riceveranno quindi in automatico il bonus di 1.000 euro senza fare alcuna domanda, ma questo non esclude che qualcuno deve fare apposita domanda.

Bonus Professionisti 1.000 euro, chi deve fare domanda?

Chi deve fare domanda per ottenere il bonus dei 1.000 euro come specifica il decreto Agosto sono i professionisti che non hanno ottenuto il bonus 600 euro dalle precedenti mensilità. Essi devono avere i seguenti requisiti:

- Advertisement -
  • Non avere rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato o essere titolare di pensione;
  • Aver percepito nell’anno 2018 un reddito complessivo non inferiore ai 35.000 euro e la cui attività non sia stata limitata a causa del Covid-19;
  • Aver percepito nell’anno 2018 un reddito compreso tra i 35.000 e i 50.000 e abbiano cessato o ridotto la propria attività per la pandemia;

Inoltre si specifica che:

  • per ridotta o cessazione attività si intende la chiusura della partita Iva tra il 23 febbraio e il 31 maggio 2020;
  • per riduzione o sospensione dell’attività si intende la riduzione di almeno il 33% del reddito riferito al primo trimestre 2020 rispetto allo stesso periodo del 2019;
  • Gli stessi requisiti valgono per i professionisti iscritti alle casse tra il 2019 e il 23 febbraio 2020;
  • possono percepire il bonus da 1.000 euro anche i professionisti con cassa con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato che rispettano i seguenti parametri;

Bonus professionisti 1.000 euro, come fare domanda

I professionisti che intendono fare domanda la dovranno fare presso la propria cassa di appartenenza e si dovranno avere a portata di mano:

- Advertisement -
  • codice fiscale;
  • documento d’identità;
  • conto IBAN per l’accredito;

Ma attenzione, per essere certi della domanda e ottenere il bonus 1.000 euro i professionisti devono attendere che il decreto Agosto entri in vigore.

Ambra Leanza
Ambra Leanza
Articolista freelance, appassionata di viaggi, lettura e scrittura