Cani e gatti in Treno: regole e costi

Portare in treno i propri animali domestici si può ma seguendo alcune regole fondamentali

Capita di viaggiare sui treni e di portare con sé il proprio animale da compagnia. Avere al proprio seguito il cane e il gatto sui treni non è vietato, si può, ma seguendo alcune regole fondamentali delle compagnie ferroviarie.

Cani e gatti in treno

I treni di Italo e Trenitalia permettono agli animali di stare a bordo ma le condizioni e il prezzo del viaggio variano in base alle dimensioni dell’animale. Se i padroni non rispettano le regole possono andare incontro a multe salatissime specie se l’animale da compagnia provoca danni a cose o persone.

- Advertisement -

Trenitalia: regole cani e gatti

Sulla compagnia Trenitalia i cani di piccola taglia devono viaggiare sul trasportino (70x30x50 cm) e senza biglietto. Mentre per i cani di taglia media e grande se il trasportino è troppo piccolo per loro possono comunque stare a bordo ma con guinzaglio e museruola. Inoltre è obbligatorio portare con sè il certificato di iscrizione all’anagrafe canina più il libretto sanitario del cane.

Chi non rispetta questa regola dovrà scendere dal treno alla prima fermata e avrà una multa. Lo stesso trattamento è riservato a chi fa sedere il cane nel posto destinato ai viaggiatori. Cosi come i cani anche i gatti devono viaggiare sul proprio trasportino (70x30x50 cm). I gatti possono viaggiare con propri padroni sia in classe standard, che in quelle esclusive come Executive, Business e Premium. Non è previsto un costo extra da pagare.

- Advertisement -

Se si possiedono più gatti con più trasportini il padrone dovrà pagare un biglietto aggiuntivo.

Ecco la lista dei seguenti treni che favoriscono a bordo cani di qualsiasi taglia anche senza il trasportino:

- Advertisement -
  • Intercity (prima o seconda classe);
  • Intercity Notte (prima o seconda classe);
  • Frecciabianca (prima, seconda classe, Business, Standard);
  • Frecciarossa (prima, seconda classe, Business, Standard);
  • Freccia Argento (prima, seconda classe, Business, Standard);
  • carrozze letto o cuccette;
  • vetture Excelsior (per compartimento acquistato per intero)

Treni Regionali: regole cani e gatti

Anche sui treni regionali si può portare il proprio animale con guinzaglio e museruola ma non nella fascia oraria 7:00-9:00 dal lunedì al venerdì per via dell’affollamento dei pendolari. I cani che viaggiano senza trasportino taglia media e grande devono avere il proprio biglietto e il prezzo è al 50% della tariffa standard.

Mentre per quanto riguarda i cani guida possono viaggiare gratis e senza alcuna limitazione possono accedere anche alle carrozze ristorante-bar.

Treno Italo: regole cani e gatti

I gatti di piccola taglia possono viaggiare gratis purché di piccole dimensioni che non superano i 10 kg e sempre sul trasportino.

Sul treno Italo i cani di piccola taglia che non superano i 10 kg possono viaggiare gratuitamente ma solo sul trasportino. Mentre i cani di taglia media e grande possono stare a bordo solo con il guinzaglio mentre la museruola è prevista solo quando si sale e si scende dal treno.

Nuovo Servizio Italo treni: cani di grande taglia

Su Italo treno è prevista una nuova regola chi possiede un cane di grandi dimensioni deve prenotarsi al servizio di trasporto comunicandolo almeno due ore prima al numero del call center 06 07 08Pronto Italo“. Il costo del servizio è di 50 euro ad eccezione dei cani guida che viaggiano gratis e senza limitazioni.

Ambra Leanza
Ambra Leanza
Articolista freelance, appassionata di viaggi, lettura e scrittura

Panini Comics celebra Deadpool

Deadpool, il Mercenario Chiacchierone del grande Universo Marvel,torna protagonista al cinema con Deadpool & Wolverine, film Marvel Studios nelle sale italiane a partire da...