Come evolve l’amore di una madre – Recensione di Quando si cambia dentro, romanzo di Valentina Palleri

Valentina Palleri

Quando si cambia dentro è un libro del 2012, scritto da Valentina Palleri, insegnante di Storia dell’Arte e giornalista pubblicista abruzzese, un romanzo che affronta il delicato tema della maternità, con la sua protagonista, che poi è Valentina stessa, che qui parla di sé in terza persona, quasi a cercare una sorta di distacco dalla protagonista, in modo da poterne narrare le vicende con maggiore lucidità ed obiettività.

Si parte dall’adolescenza della stessa, dalle vicissitudini sentimentali, la passione per lo scoutismo, l’eterno contrastato amore con Marco, che alla fine trionfa, dopo un lunghissimo periodo di allontanamento: si forma finalmente la coppia, c’è il matrimonio e con esso il desiderio incalzante di maternità da parte della giovane donna, con la prima gravidanza, conclusasi drammaticamente a sei mesi con un aborto terapeutico in una clinica ginecologica di fama, poichè al piccolo Andrea viene diagnosticata precocemente una gravissima malformazione dell’apparato urinario, incompatibile con la vita e purtroppo a quel punto la sua mamma non ha scelta, se non quella di interrompere la gravidanza, affrontando un parto doloroso fisicamente e psicologicamente.

Inizia così l’odissea verso una maternità che come è tipico più ricerchi e più diventa inafferrabile,  e chi di noi donne può fare a meno di riconoscersi nelle emozioni e negli atteggiamenti della nostra protagonista?

Alla fine la caparbietà e il desiderio incessante della stessa avranno la meglio sulla vita: attraverso un profondo cambiamento interiore, subentrato con la fine terrena del piccolo Andrea e con il suo inizio alla vita in forma di angelo, a vegliare sui sogni della sua mamma, sogni che grazie alla tenacia e alla costanza della stessa divengono realtà e si concretizzano nella nascita di tre figli.

Come il primo libro dell’autrice, Come ali di farfalla, aveva permesso, con le sue vendite, l’acquisto di un ecografo destinato al reparto di pediatria dell’ospedale civile di Pescara, così pure Come si cambia dentro: l’intero ricavato, infatti, è stato utilizzato per finanziare l’allestimento del nuovo reparto di oncoematologia pediatrica del medesimo ospedale, inaugurato alcuni giorni fa: insomma, attraverso questo nobile e significativo gesto trionfa ancora una volta l’amore materno.

Potrebbero interessarti anche