Coronavirus e DPI: la scelta che salva tutti

Il dispositivo di protezione individuale (DPI) si intende qualsiasi attrezzatura destinata ad essere indossata e tenuta dal lavoratore allo scopo di proteggerlo

Attuare il distanziamento sociale, proteggersi e proteggere gli altri nei luoghi affollati attraverso l’utilizzo di mascherine e gel per igienizzare le superfici e gli oggetti di uso pubblico, sono comportamenti che si stanno adottando e di cui si continuerà sicuramente a fare uso in futuro per contenere eventuali epidemie e occasioni di contagio da batteri e virus distruttivi.

Oggi le istituzioni obbligano e ricordano a tutti l’importanza dell’utilizzo dei DPI (dispositivi di protezione individuale) volti a creare una barriera protettiva per sé stessi, ed eventualmente per gli altri, dall’infezione.

- Advertisement -

Purtroppo per molti cercare e comprare mascherine protettive, oltre agli altri dispositivi, sembra essere difficoltoso; spesso non se ne trova traccia nelle farmacie, quindi l’alternativa più comoda è procurarseli online, negli shop di gel igienizzante mani e DPI. Sono tantissimi e accessibili a chiunque abbia una connessione internet.

Dopo il picco di questa epidemia disastrosa la maggior parte delle persone che assumerà comportamenti civili e responsabili e si atterrà alle direttive sanitarie a livello globale sarà la scongiura definitiva di questa emergenza biologica.

- Advertisement -

Che mascherina scegliere?

Le mascherine sono una delle cose davvero necessarie per combattere attivamente la pandemia, sono lo strumento per eccellenza che ci permette di interporre una barriera tra noi e il coronavirus, ma ha importanza il tipo di mascherina?

“La mascherina migliore è quella che si può indossare in modo confortevole e coerente”, ha detto il Dr. Peter Chin-Hong specializzato nel trattamento di malattie infettive come l’HIV.

- Advertisement -

Infatti, la risposta comunitaria nei vari studi che hanno messo a confronto i diversi materiali per le mascherine e le varie tipologie, la considerazione più importante è sempre stata la comodità di quest’ultima.

I respiratori N95 sono importanti solo in situazioni mediche gravi come l’intubazione; le mascherine chirurgiche, sono generalmente più protettive delle mascherine di stoffa, inoltre, alcune persone le trovano più leggere e comode da indossare rispetto all’atto respiratorio.

Sì, diversi tipi di mascherina offrono diversi livelli di protezione e comodità, purtroppo questo rapporto è caratterizzato da proporzionalità indiretta: i respiratori chirurgici di grado N95 offrono il massimo livello di protezione contro l’infezione da Covid-19, ma sono costose, in quantità limitata, sono scomode da indossare per lunghi periodi e difficili da posizionare correttamente.

Quindi, la maggior parte degli organi sanitari mondiali hanno suggerito al pubblico di indossare mascherine facciali chirurgiche o di comunità, lasciando quelle “Difficoltose” ma allo stesso tempo più sicure agli operatori sanitari o tutti coloro che siano particolarmente a rischio.

Indossarle e toglierle in modo sicuro è un’altra delle componenti principali dei cosiddetti atteggiamenti corretti, conformi alle norme igienico sanitarie; prima di indossare una mascherina è necessario pulire bene le mani, con acqua e sapone.

Evitare di toccare la mascherina, è importante anche durante l’uso e se non se ne può fare a meno, bisogna nuovamente lavarsi le mani prima di toccarla.
Coprire ermeticamente la bocca e il naso con il dispositivo di protezione individuale assicurandosi che non ci siano spazi vuoti tra il viso e la mascherina.

Cambiare la mascherina quando è umida: per togliere la mascherina, è importante ricordare di toglierla utilizzando solo le fascette elastiche, senza toccare la parte anteriore del dispositivo, per non contaminarlo; dopodichè bisogna gettarlo immediatamente in un contenitore chiuso o, se la mascherina non è monouso ed è lavabile, bisogna gettarla direttamente in lavatrice.

Le mascherine di classe professionale(N95)

Le mascherine N95 filtrano almeno il 95% delle particelle nell’aria, comprese quelle infette molto piccole. Se indossate correttamente,quindi, possono sconfiggere le goccioline, portatrici attive del virus.
Le versioni valvolari, con una valvola di plastica al centro, rendono la mascherina più facile da gestire, grazie all’alta capacità respiratoria caratteristica di questo tipo di dispositivi; queste sono destinate agli operatori dei lavori industriali, poiché offrono protezione solo a chi le sta indossando.

I respiratori N95 non sono facili né da trovare, siccome ce ne sono pochissimi, né da indossare correttamente; la necessità di posizionarli in modo da garantire una tenuta ermetica al viso, pilastro del suo funzionamento, assicura che tutta l’aria passi attraverso il filtro invece che intorno al bordo.

Le cinghie auricolari si appoggiano dietro la testa, successivamente va modellata correttamente la striscia di metallo a forma di naso, in modo da farla aderire al viso, poi, è necessario regolare nuovamente le cinghie o il nasello, fino a quando non si ottiene una tenuta ermetica.

Per testare la situazione si può provare a mantenere entrambe le mani sul respiratore ed espirare, se è presente una perdita, non c’è la tenuta ermetica necessaria alla protezione delle vie respiratorie dal virus, quindi bisognerà provare una misura o un modello diverso di respiratore N95.

Nonostante tutte le difficoltà strutturali nell’utilizzo di questo dispositivo, rimane la protezione migliore contro il coronavirus, ed è per questo che l’OMS, l’organizzazione mondiale della sanità, raccomanda che queste mascherine, anche se quasi completamente riservate agli operatori sanitari e di pronto soccorso.

Discussione comunitaria sulle mascherine
Discussione: le mascherine non sono un modo efficace per proteggersi dal nuovo coronavirus, solo gli N95 lo sono, in più le mascherine hanno delle clausole di esclusione di responsabilità che dicono che non possono impedire a qualcuno di acquisire il nuovo coronavirus.

Queste affermazioni rappresentano il punto centrale della discussione sull’efficacia o meno rispetto all’utilizzo delle mascherine.

Nonostante questi reclami, chiedere al pubblico di indossare le mascherine laddove non è possibile un distanziamento fisico è fondamentale per la lotta al coronavirus, come scegliere gli shop online certificati che garantiscono la qualità dei loro prodotti, come ad esempio il grande shop online Maskhaze.

Lorita Russo
Lorita Russo
Social media specialist, Seo Specialist, specializzata in tecnologia, scienza e cucina. Sono un influencer e reviewer, amante della lettura umanistica e dei problemi sociali. Ho un sito di cucina Facili idee e il gruppo Facebook che conta ben 150 mila follower