Costa concordia: rimandato a mercoledì lo spostamento.

costa concordia

Rimandata di 24 ore la partenza della Concordia la decisione è stata preso in seguito ad una “valutazione prudenziale”

I rallentamenti delle operazioni di galleggiamento della Costa concordia hanno comportato il rinvio dello spostamento della nave. Il capo della protezione civile Franco Gabrielli chiarisce che è una decisione presa in seguito ad una “valutazione prudenziale”. In un primo momento lo spostamento sarebbe dovuto avvenire martedì 22 luglio ma è stato rimandato a mercoledì. Il mal tempo non avrebbe influito sulla tempistica dei lavori ma, aggiunto al traffico navale dell’isola, ha portato Gabrielli a prendere la decisione del rinvio. Istantaneo è stato il malcontento del sindaco dell’isola del Giglio Sergio Ortelli: “la nave concordia ci fa penare fino all’ultimo momento, non nascono una certa irritazione per il rinvio, la programmazione turistica è resa impossibile da questa incertezza e crea problemi anche rispetto all’approvvigionamento dei beni di prima necessità.”

La nave comunque si muoverà mercoledì con una serie di misure di sicurezza: “la Concordia sarà seguita da una nave che vigilerà sulla sicurezza ambientale”, spiega il ministro dell’ambiente Gian Luca Galletti che assicura un monitoraggio scrupoloso. Ci saranno quattordici mezzi navali pronti da ogni parte della nave per evitare sbandamenti. Genova quindi è pronta ad accogliere la nave e, salvo cambiamenti improvvisi l’arrivo è previsto per domenica.

Loading...
Potrebbero interessarti anche